Sul numero di GQ di dicembre/gennaio 2021 compare il volto di Megan Thee Stallion, che si è aggiudicata il titolo di rapper dell’anno secondo la rivista. Esuberante e irriverente, la rapper ripercorre le tappe della sua ascesa al successo. Il rap al femminile raccontato con le parole dell’artista, immortalata da Adrien Raquel. 25 anni e le idee molto chiare in testa, inclusa l’importanza di valorizzare la figura delle donne di colore.

Lo scorso luglio Megan Thee Stallion è stata vittima di una sparatoria: hanno fatto il giro del mondo le immagini di TMZ che la mostravano mentre usciva da un’auto, quando si pensava che fosse stata arrestata. La realtà è ben diversa, la rapper ha spiegato l’accaduto a GQ: lei, il rapper Tory Lanez e altre due persone avevano appena lasciato una festa in piscina sulle colline di Hollywood ed erano saliti su un SUV per tornare a casa.


© GQ

Megan era andata via di corsa ed era rimasta in bikini ma fin da subito ha pensato che avrebbe dovuto dare retta al suo istinto, che le suggeriva di uscire dalla macchina. Quando ci ha provato, si è accorta che il telefono era scarico, era tardi e lei era in bikini, gli altri continuavano a dirle di restare in macchina. Ha avuto inizio una discussione di cui non vuole rivelare i particolari ma che l’ha portata a provare a scendere ancora una volta dalla macchina. A quel punto Lanez ha tirato fuori la pistola e ha iniziato a spararle ai piedi, ferendola:

Non ho mai messo le mani addosso a nessuno. Ho detto a malapena qualcosa perfino all’uomo che mi aveva sparato, mentre andavo via. Eravamo letteralmente a cinque minuti da casa.

Megan Thee Stallion ha raccontato anche che Tory Lanez l’ha pregata di non dire nulla dell’accaduto, offrendo dei soldi a lei e alla sua amica per farle tacere – ma l’avvocato del rapper nega. L’idea di chiamare la polizia, nel frattempo, non era più rassicurante, considerato quanto accade negli USA, anche alla luce delle proteste degli ultimi mesi. Megan ha pensato di poter essere arrestata pur essendo la vittima, solo per il colore della sua pelle. Quando i poliziotti sono arrivati, la rapper ha detto di essersi tagliata. In seguito Tory Lanez ha adottato una strategia specifica per attaccarla: via social, con meme, insulti, battute e l’accusa di aver mentito, ribaltando la percezione sull’accaduto. La rapper, che inizialmente aveva scelto di non rivelare troppo, si è ritrovata a dover dimostrare la verità, pubblicando anche le foto delle ferite che gli spari le avevano procurato. Su Twitter, aveva scritto:

Le donne nere sono così poco protette, tratteniamo tante cose per proteggere i sentimenti degli altri, senza mai considerare i nostri. Per voi su internet è solo un altro argomento di cui parlare, ma questa è la mia vita reale e nella mia vita reale sono ferita e traumatizzata.

Ripensando alla condizione delle donne, specialmente quelle di colore, negli USA, Megan Thee Stallion ha pensato anche ai sacrifici fatti dalla madre, scomparsa nel 2019 a causa di un tumore al cervello. Megan è cresciuta da sola con la madre, che ha fatto di tutto per non farle mancare niente, anche se non erano una famiglia ricca. Adesso la rapper capisce i sacrifici della madre, che ogni giorno fingeva che andasse tutto bene, anche se non era così.


© Megan Thee Stallion / Facebook

Determinata più che mai a cambiare atteggiamento nei confronti degli altri, senza sentirsi in dovere di proteggerli e senza aver paura di esprimere ciò che pensa, Megan sta vivendo un momento d’oro – nonostante i problemi. Il Time l’ha inserita tra le 100 persone più influenti dell’anno e si prepara a lanciare un album nuovo, che segna il suo debutto sul mercato discografico. Lei, invece, è sulla scena già dal 2016 e, come è evidente, non è passata inosservata. Due personaggi d’eccezione l’hanno contattata per rassicurarla e darle qualche saggio consiglio: Beyoncè e Jay-Z. Parlando delle donne di colore e dell’importanza del movimento Black Lives Matter, la rapper ha dichiarato:

Voglio che le donne di colore facciano più rumore. Voglio che siamo più sfrontate. Voglio che chiediamo di più, in modo più schietto, che continuiamo a parlare e a chiedere ciò che meritiamo. Non bisogna cambiare, bisogna migliorare, imparare a crescere attraverso queste situazioni. […] Non abbiamo fatto niente di sbagliato.

Oggi, 20 novembre, Megan Thee Stallion pubblica il suo album di debutto, intitolato “Good News”, del quale ha già mostrato la copertina sui social. Per l’album la rapper ha collaborato con artisti del calibro di Beyoncè e Young Thug.


© Megan Thee Stallion / Facebook

Good News, la tracklist

  1. Shots Fired
  2. Circles
  3. Cry Baby ft. Da Baby
  4. Do it on the tip ft. City Girls
  5. Sugar Baby
  6. Movie ft. Lil Durk
  7. Freaky Girls ft. SZA
  8. Body
  9. What’s new
  10. Work That
  11. Intercourse ft. Popcaan
  12. Go Crazy ft. Big Sean & 2Chainz
  13. Don’t rock me to sleep
  14. Outside
  15. Savage remix ft. Beyoncè
  16. Girls in the hood
  17. Don’t stop ft. Young Thug

Via GQ

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.