Nella tarda serata del 1° ottobre Tom Petty leader degli Heartbrokers è stato colpito da un attacco di cuore mentre era nella sua casa di Malibu. Trasportato d’urgenza all’ospedale di Santa Monica in condizioni gravissime è poi morto il 2 ottobre.

Dopo la notizia della scomparsa di Tom Petty, come prevedibile, numerosi sono gli artisti che hanno voluto omaggiare il leader degli Heartbrokers. Sui social in molti hanno speso parole di cordoglio ed elogio verso l’artista. Altri invece hanno dedicato un brano attingendo dalla lunga discografia dell’artista.

I Coldplay, di scena al Moda Center Portland, accompagnandosi ad un ospite illustre quale il chitarrista dei R.E.M., Peter Buck, hanno intonato una personale versione di “Free Fallin’“, primo singolo estratto dal debutto solista di Petty, “Full Moon Fever“. La band capitanata da Chris Martin ha poi condiviso il video dell’esibizione sul proprio profilo twitter.

Anche i The National, freschi della pubblicazione del nuovo album “Sleep well beast“, hanno reso omaggio al rocker pubblicando sul proprio profilo Instagram un video in cui il frontman Matt Berninger e il chitarrista Bryce Dessner cantano “Damaged by Love” dall’album solista di Petty del 2006 “Highway Companion“.

Damaged by Love singing Petty songs all day long. Thank you for all this incredible music.

Un post condiviso da Bryce Dessner (@brycedessner) in data:

Bob Dylan ha invece affidato alla rivista Rolling Stone le sue parole di cordoglio verso il collega e caro amico Petty:

Era un grande performer, pieno di luce, un amico, non lo dimenticherò mai“.

Con Bob Dylan, Lynne, Roy Orbison e George Harrison, Petty diede anche vita al supergruppo dei Traveling Wilburys.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.