Marilyn Manson non ci era andato giù leggero l’ultima volta, parlando di Justin Bieber aveva raccontato di quanto fosse arrogante.

Per dirla come farebbe Levante, gli aveva detto “Sei un pezzo di me” e Justin Bieber ovviamente non l’ha presa benissimo. Tutto era partito dal fatto che Marilyn Manson sosteneva che il cantante canadese usasse la sua immagine per le sue magliette, finite anche nel merchandising ufficiale e vendute a cifre esorbitanti: 195$. Il designer delle t-shirt, Jerry Lorenzo, ha tuttavia dichiarato di aver ricevuto il permesso di Manson per modificare le immagini, ma la storia delle magliette passa in secondo piano. A suscitare clamore sono state infatti le parole del cantante verso Justin Bieber.

Ospite di Howard Stern, Marilyn Manson ha raccontato di aver chiarito e ha fatto leggere al conduttore lo scambio di messaggi. Justin Bieber gli ha scritto dispiaciuto per l’accaduto, dicendo che pensava che fosse andato tutto bene e che non voleva di certo comportarsi da st****o. La risposta di Marilyn Manson è un po’ contorta e ripetitiva ma il succo è:

Eri solamente te stesso, nessuna polemica. Non sei stato uno st****o. Loro me l’hanno chiesto e diciamo che ho assecondato. Eviterò altre domande oggi da Stern. Non mi importa di cosa dicono i media, la cosa è tra me e te e tu mi sei simpatico. Eviterò di parlare male di te da Stern.

Il cantante ha poi mandato a quel paese la stampa, dicendo a Justin Bieber di fregarsene di quanto è stato scritto e iniziare a fare davvero qualcosa insieme. Nella “puntata precedente” Manson si vantava di aver fatto un dispetto alla popstar, dandogli appuntamento per le prove del concerto e illudendolo di voler esibirsi con lui per poi dargli buca. Dalle risate che si è fatto in studio con Howard Stern, comunque, più che delle scuse (che ha pronunciato apertamente) sembra l’ennesima presa in giro. Chissà come reagirà stavolta Justin Bieber?


Rispondi