Notizia bomba: Robbie WilliamsX Factor. Sarà ospite della prima puntata effettiva del programma il prossimo 18 Ottobre, si preannuncia già essere una partenza col botto. Dalla scorsa settimana su Sky Uno HD è cominciato l’appuntamento settimanale con le audizioni, grazie alle quali i quattro giudici Morgan, Simona Ventura, Arisa e Elio delle Storie Tese stanno tutt’ora selezionando i ragazzi ed i gruppi che cominceranno a gareggiare tra loro per diventare le nuove stelle del pop. E davanti a loro sul palco del Teatro della Luna di Milano, appena a fianco del Mediolanum Forum di Assago.

Torna a Milano dopo molti anni, Robbie Williams, torna per uno dei format televisivi più apprezzati al mondo. In Gran Bretagna, il Paese natale del cantante, X Factor è uno dei programmi più seguiti dal pubblico e da lì sono usciti artisti che sono arrivati fino a noi in Italia, come Leona Lewis, Alexandra Burke, Rebecca Ferguson e i One Direction, famosissimi ormai a livello planetario.

Robbie Williams | © Hannes Magerstaedt/Getty Images

Non solo, tra il cantante ed X Factor c’è un legame ben più profondo: giudice del programma anche per questa edizione 2012 è Gary Barlow: nonostante Robbie Williams non faccia più parte dei Take That (tanto da non essere statopresente alla cerimonia di chiusura dei Giochi Olimpici di Londra) i rapporti tra i due sembrano essere rimasti ottimi.

Un periodo d’oro, magico per Robbie Williams che in queste settimane sta vedendo avvicinarsi la pubblicazione del suo ultimo disco “Take The Crown”, mentre è già uscito il primo singolo da questo estratto “Candy” e infine la nascita della sua primogenita Theodora Rose (già rinominata Teddy), avuta lo scorso 18 Settembre dalla moglie Ayda Field.

Il pubblico italiano non vedeva l’ora di avere una nuova opportunità, dopo molti anni, di tornare a vedere Robbie Williams a X Factor sul palco, quella del prossimo 18 Ottobre a Milano si preannuncia una serata incredibile. Certo, una performance di pochi minuti non può eguagliare un concerto, ma possiamo anche accontentarci. Basta che vieni in Italia, Robbie, basta che vieni!

Rispondi