Si è conclusa la breve, ma intensa parentesi italiana del tour di Peter Cincotti. Ieri sera, lunedì 15 Aprile 2013, si è tenuto al Gran Teatro Geox di Padova l’ultimo dei tre concerti che il jazzista di New York ha realizzato nel nostro Paese nei giorni passati. Questa data è stata, infatti, anticipata da altre due date il 13 e 14 Aprile, rispettivamente al Teatro Trianon di Napoli ed all’Auditorium Parco della Musica di Roma. La chiusura nella città veneta ha chiuso questa esperienza in terra italiana, che per lo stesso Peter Cincotti ha rivestito un ruolo importante, a causa delle sue origini italiane. Adesso è già pronto per continuare la tournée nel resto d’Europa.

Nel corso di questo tour che ha fatto tappa in Italia con tre concerti, tra cui quello di Padova al Gran Teatro Geox, Peter Cincotti ha avuto modo di presentare al pubblico nostrano il suo ultimo album “Metropolis”, pubblicato nel 2012.

Nei giorni scorsi Cincotti aveva avuto modo di dichiarare di sentirsi particolarmente legato all’Italia, dal momento che le proprie radici sono qua, come il cognome lascia immediatamente capire. Cantare qua nel nostro Paese, nel suo Paese di origine, lo faceva sentire a casa, come un nessun altro luogo.

Sul palcoscenico Peter al pianoforte si è fatto accompagnare dal chitarrista George Orlando ed ha accolto il pubblico accorso al Gran Teatro Geox di Padova con brani quali “Metropolis”, “Magnetic”, “Take A Good Look” e “Nothin’s Enough”, per poi proseguire con i più grandi successi che hanno segnato la sua carriera negli ultimi dieci anni.

Il pubblico italiano, che aveva conosciuto Cincotti con quella “Goodbye Philadelphia” che ne ha fatto esplodere il successo a livello mondiale, ha avuto modo di approfondirne la conoscenza artistica grazie alla partecipazione di poco più di due mesi fa alla 63esima edizione del Festival di Sanremo assieme a Simona Molinari.

Adesso, però, è giunto per Peter Cincotti il momento di tornare a concentrarsi nella propria carriera solista, a cominciare da questa tournée che in Italia si è chiusa ieri sera con la magica data di Padova.

Rispondi