Atom in Rome è lo spettacolo che sarà in scena al..." /> Atom in Rome, in concerto la magia della musica targata Pink Floyd | MelodicaMente

News Atom in Rome - Artwork

Pubblicato il gennaio 11th, 2013 | da Angelo Moraca

0

Atom in Rome, in concerto la magia della musica targata Pink Floyd

Atom in Rome è lo spettacolo che sarà in scena all’Auditorium della Conciliazione di Roma, celebrativo la musica targata Pink Floyd, il prossimo Sabato 19 Gennaio 2013 (data sold-out) e in replica Sabato 9 Febbraio 2013. Rivive così la magia della musica dei Pink Floyd, un viaggio mistico su quel che fu il fenomeno rock che invase la scena musicale negli anni ’70, sospeso tra il revival e l’innovazione, gli anni in cui il mercato discografico era sull’orlo del declino, gli anni in cui il progressive rock ha segnato una svolta i cui effetti sono palesi ancora oggi.

Non è un viaggio nostalgico bensì un’esperimento: un’orchestra di circa 90 persone (somma dell’unione del Coro Marra, Ensemble Thesaurus e Coro Diapente) accompagneranno la Pink Floyd Legend Band che all’unisono con l’orchestra Ottavi d’Autore, sotto la direzione del Maestro Piero Gallo, il violoncello di Dante Cianferra, il sassofono di Eric Daniel e la presenza del compositore Ron Gessin, porteranno in scena 16 brani divisi in due atti, contenenti le composizioni degli album da “Atom Heart Mother” (1970) fino a “The Final Cut” (1983).

Atom in Rome - Artwork

Atom in Rome – Artwork

Pink Floyd Vs Musica Classica: definizione un po’ azzardata ma per nulla fuori luogo; un incontro di stili che all’unisono si fondono per la IV edizione Musei in Musica che saranno in scena il prossimo Sabato 19 Gennaio 2013 all’Auditorium Conciliazione di Roma, per la prima nazionale già sold-out. S replicherà il 9 Febbraio 2013, sempre di Sabato. Biglietti a ruba per uno spettacolo che si preannuncia unico nel suo genere: l’esecuzione musicale sarà accompagnata dalla proiezione di video e immagini su un maxi-schermo circolare di 5 metri di diametro, un laser-show (effetto utilizzato per ricreare l’atmosfera dei concerti dei Pink Floyd) più un museo allestito dal gruppo The Lunatics contenente una moltitudine di rarità discografiche del mondo Floyd.

L’opera sarà introdotta da una sigla di 7 minuti  cui seguiranno 16 brani divisi in due atti: la voce solista di Valentina Mastrodonato offrirà la propria esibizione canore sulle note di “The Great Gig in the Sky”, mentre l’attrice Carlotta Maria Randona proporrà in scena la traduzione in italiano dei testi firmati Waters/Gilmour.  Questi gli album che saranno proposti:

  • Atom Heart Mother (1970)
  • Meddle (1971)
  • The Dark Side of the Moon (1973)
  • Wish You Were Here (1975)
  • Animals (1977)
  • The Wall (1979)
  • The Final Cut (1983)

Tags: , , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi