Uscite Discografiche Friendly Fires - Late Night Tales Artwork © Friendly Fires Official Facebook Page

Pubblicato il novembre 8th, 2012 | da Carmen Pierri

0

I Friendly Fires creano la loro compilation per Late Night Tales

Questa sembra essere la settimana dei grandi annunci e delle grandi uscite, e tra un LP e l’altro,  i Friendly Fires si inseriscono con una sorpresa davvero piacevole: il 5 novembre è  uscita la loro compilation creata per Late Night Tales. Beh ovviamente parecchi di voi si stanno chiedendo cosa significhi “Late Night Tales“, ma andando per gradi magari vi portiamo a conoscere una realtà musicale davvero interessante che ormai da 10 anni coinvolge musicisti appartenenti ai più svariati generi musicali. L’etichetta indipendente Late Night Tales dal 2001, ogni anno, chiama a rapporto uno o più gruppi appartenenti alla scena alternativa famosa o emergente, e occupandosi della pubblicazione e di mettere insieme tutto ciò che vi sto per raccontare, promuove un vero e proprio album autoprodotto.

Ogni artista racconta la storia della propria produzione musicale, parlando delle influenze, delle ispirazioni, dei propri pezzi e gruppi preferiti, stilando una lista di quelli che sono i brani che desidera inserire in una compilation di tarda serata, dedicando alcune righe a fine album, recitate da personalità come Bootsy Collins e Brian Blessed, alla storia della tracklist selezionata.
Un progetto davvero singolare, definito “la Rolls Royce delle compilation” e che apre la porta dell’intimità artistica di alcuni dei musicisti più in voga degli ultimi tempi come MGMT, Metronomy, Fatboy Slim, Jamiroquai, Groove Armada e tanti altri.
Giunto il loro turno, i Friendly Fires, hanno cercato di fare del loro meglio, realizzando una compilation di 20 brani nella quale sembrano comparire tutti pezzi d’ispirazione disco groove, genere che ha fortemente influenzato l’intera discografia del trio inglese.  Per intera discografia in questo caso si intendono due album della band, che pur non essendo abbastanza per affrontare un discorso di “maturità” musicale, hanno saputo suggerirci il percorso giusto da scegliere per comprendere al meglio le melodie dei Friendly Fires.

 

Friendly Fires – Late Night Tales Artwork © Friendly Fires Official Facebook Page

 

Ed McFarlane, Jack Savidge ed Edd Gibson sono dei portenti dal vivo e regalano delle performance davvero movimentate, dal carattere leggero, allegro, estivo e spensierato.
Friendly Fires” e “Pala“, primi due album della band, hanno riscosso tanto successo in tutto il mondo, e hanno permesso al trio inglese di esibirsi lo scorso anno anche nel nostro paese. Il calore e la gioia che trasmettono pezzi come “Paris“, “Live those Days Tonight” e “Pala” ci riconducono anche in pieno inverno o durante una giornata piovosa, sulle spiagge soleggiate durante gli aperitivi al tramonto. Con una selezione davvero singola re e una copertina accattivante non ci resta che ascoltare per intero questa continuità musicale chiusa in bellezza dalla Story Track raccontata da Benedict Cumberbatch.

Friendly Fires – Late Night Tales Tracklist:
01. Junior Boys – Under The Sun
02. Renee – Change Your Style
03. Joe Simon – Love Vibration
04. Dennis Parker – Like An Eagle
05. Space – Carry On Turn Me On
06. Iron Galaxy – Attention Seeker
07. Bibio – Don’t Summarise My Summer Eyes
08. Stereolab – Black Arts
09. SBTRKT – Hold On
10. Friendly Fires – Why Don’t You Answer? (Eberhard Schoener + Sting cover version)
11. Sonna – One Most Memorable
12. Laurel Halo – Embassy
13. DJ Sprinkles – House Music Is A Controllable Desire You Can Own
14. Melody Echo Chamber – Endless Shore
15. Grouper – Invisible
16. Cocteau Twins – Cherry Coloured Funk
17. Slowdive – Shine
18. Olivia Newton John – Love Song
19. Nils Frahm – After
20. Benedict Cumberbatch – Flat Of Angles (part 1)

Sotto trovate il video che racchiude in soli tre minuti tutta la selezione musicale dei Friendly Fires, disponibile dal 5 novembre in digitale e in edizione limitata in Vinile e Cd box.

Friendly Fires

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Lo studio del pianoforte avvicina il suo cuore alla musica in tenera età facendole sviluppare presto una passione per tutta la musica esistente. Appassionata di musica strumentale è una biologa prestata alla critica musicale. Amante dell'indierock, la sua unica certezza i Radiohead. La musica, l'evoluzione e i numeri la sue passioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi