News wildbirds_and_peacedrums

Pubblicato il febbraio 7th, 2011 | da Vittoria Borgese

0

Live in Italia i Wildbirds & Peacedrums

Il duo  svedese di Mariam Wallentin e Andrea Werliin, ovvero Wildbirds & Peacedrums, sarà in Italia all’inizio di Maggio per tre imperdibili concerti.

Dopo l’esordio nel 2008 con “Heartcore” è seguito un lungo tour  mondiale che ha rivelato la forza del duo, che tra l’altro  è anche coppia nella vita privata, ovvero il connubio tra la voce soave e allo stesso tempo potente di Miriam e le percussioni di Andrea.

Nel 2009 i Wildbirds hanno pubblicato un secondo lavoro intitolato “The Snake”, cui  sono seguiti nel 2010 due Ep, “Retina” ed “Iris”, e un album “Rivers”, concepito come una raccolta che sintetizza bene  entrambi i mini album: quieto  nella sua prima parte, quella di “Retina”,   potente e ipnotico in quella di “‘Iris”.

“Iniziamo sempre con le parole che scrive Mariam, poi cerchiamo uno o due elementi che stiano bene con queste – può essere un ritmo o un suono – e poi partiamo da lì. Per me è una liberazione scrivere musica in questo modo – non ho bisogno di coprire molto la voce di Mariam,  posso suonare un ritmo semplice e fare affidamento sui silenzi. Manteniamo molto spazio nelle registrazioni e sembra che chi ascolta riesca a riempirlo da sè – un ascoltatore di musica jazz ci sente fiati e linee di basso mentre un punk ci mette delle chitarre frantumate!”- con queste parole Andrea Werllin descrive la genesi dei brani.

Per ascoltare dal vivo la band che spicca nella scena della musica  indipendente europea ed è capace di proporre una musica facilmente fruibile  che rende  pop il jazz, non resta che aspettare il mese di Maggio:

  • 3 Maggio 2011 –  Milano, Casa 139
  • 4 Maggio 2011 – Roma, Circolo degli Artisti
  • 5 Maggio 2011- Ravenna, Bronson

Tags: , , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Spirito pratico e razionale, ama la musica in tutte le sue forme come strada per lasciarsi andare alle emozioni. Condivisione e lavoro di squadra sono le sue parole d'ordine; Lenny Kravitz e Francesco De Gregori il suo debole.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi