Gossip Conrad Murray

Pubblicato il febbraio 9th, 2010 | da Mara Parlongo

5

Michael Jackson: Conrad Murray fuori su cauzione.

Conrad MurrayIeri sera Sky UK, e come abbiamo già riportato noi di Melodicamente, anunciava che il medico di Michael Jackson, Conrad Murray,  insieme all’artista nel momento del decesso era  accusato per omicidio involontario  rischiando , quindi, sino a 4 anni di carcere. Murray oggi si è presentato in  un tribunale nei dintorni dell’areoporto di Los Angeles, dove erano già presenti gran parte della famiglia di ,King of Pop (padre, madre con Jermaine, Randy, Tito e La Toya Jackson).

I legali di Munrray, hanno dichiarato che durante il processo l’acccusato si sarebbe dichiarato “non colpevole“; ovviamente la risposta di Joe Jackson, padre del “gigante” del Pop, non poteva che essere, “Io, voglio solo giustizia“.

La nuova udienza del dibattimento è stata fissata da giudice di Los Angeles per il prossimo 5 aprile, sino ad allora il medico di Michael, attenderà a piede libero, l’apertura del processo che lo vede imputato per omicidio involontario, avendo pagato una cauzione di ben 75.000 dollari.

Tags: , , , , ,


Informazioni sull'Autore



5 Responses to Michael Jackson: Conrad Murray fuori su cauzione.

  1. monica says:

    non è giusto michael è morto e lui se ne va in giro a fare i suoi comodi

  2. Marco says:

    Sebbene sia morto, Michael continua a farci emozionare con la sua musica unica ed inimitabile. Dal 23 febbraio This Is It uscirà in Dvd e in edizione Blu-Ray, con un’infinità di contenuti e video inediti del grande Michael Jackson, a controprova di quanto fosse unico e inimitabile.

    Michael Jackson continua a vivere attraverso noi.

  3. Gaia says:

    Il dottor Murrey deve pagare non solo per aver ucciso un uomo, ma per aver privato il mondo di un talento unico e inimitabile come quello di Michael Jackson…Quattro anni di carcere?!?Troppo pochi…

  4. Tex says:

    Ma smettiamola; ma pensate che il Proforol e tutte le altre porcherie non siano state richieste espressamente da Micheal????? Non solo Murray prescriveva quella roba! Anche medici di ogni angolo del mondo in passato gli avevano prescritto farmaci potenti contro insonnia ed altri non precisati malesseri. Ma pensate davvero che se un medico si fosse rifiutato di prescrivere quella roba non sarebbbe stato licenziato in tronco? La verità è che già in gennaio al momento della presentazione del Tour si sapeva delle precarie condizioni fisiche di Michael !! Il suo fisico era minato da tempo; stress, insonnia, fragilità ed altro che non ci è dato sapere lo avevano reso vulnerabile. Certo, l’anestetico è stata la mazzata finale.

  5. Paola says:

    @Tex
    Ma che c***zzo stai dicendo?
    Un medico dovrebbe fare il medico, se le medicine lo possono uccidere NON GLIELE DAI, indipendentemente da quanto sia ricco il paziente che stai “curando” e da quanto ti paghi.
    Si chiama Etica Professionale, sennò non sei un dottore, ma un mercenario.
    Che poi Michael Jackson stesse malissimo…ma lo hai visto This Is It?
    Hai visto come si muoveva? Mi sembrava di rivederlo ai tempi del Bad Tour… a 50 anni spero di averla anch’io quell’energia, quella passione per il mio lavoro!!!!
    Ballava, cantava, le prove erano LIVE, altro che playback, e meno male che si stava risparmiando, perché, appunto, era in prova! Figuriamoci cosa avrebbe fatto sul palco durante i concerti!
    Non importa se lui volesse medicine e sonniferi, il punto è che Murray gliele ha somministrate, non l’ha tenuto sotto controllo, e ha lasciato che gli venisse un infarto.
    Tu ti rendi conto? Con i soldi che veniva pagato?
    E li chiamano dottori!
    Allo stesso modo mi fanno schifo i chirurghi plastici che gli hanno distrutto il viso, come lo hanno distrutto a Mickey Rourke o altre star…lo fanno per i soldi, perché, come dici tu, quelli sono pazienti ricchi e pagano qualsiasi cifra per avere ciò che vogliono.
    Ma non dovrebbero definirsi “medici”
    RIP, Michael Jackson!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi