News fondazioneluciodalla

Pubblicato il marzo 1st, 2014 | da Andrea Del Gaudio

0

Nasce il 4 Marzo a Bologna la Fondazione Lucio Dalla

E’ questione di giorni ormai, ultimi aspetti burocratici da sistemare e il 4 marzo verrà costituita la “Fondazione Lucio Dalla”, nel giorno in cui il cantautore avrebbe compiuto 71 anni. La Fondazione avrà sede nella sua casa di via D’Azeglio a Bologna, ma l’avvio delle attività avverrà nei mesi successivi: solo a giugno infatti la Fondazione sarà finalmente all’opera e si potrà scoprire il calendario delle attività.

Primo impegno in agenda comunque, l’apertura al pubblico della Casa Museo di Lucio Dalla, alla quale seguiranno l’istituzione di borse di studio, progetti editoriali, realizzazione di eventi in nome dell’artista. Un punto fermo resterà la Pressing, l’etichetta discografica fondata da Lucio Dalla nel 1984 – che può vantare tra i propri nomi Luca Carboni e Samuele Bersani, che continuerà a svolgere il suo lavoro di scouting e di promozione di nuovi artisti.

lucio-dalla

Lucio Dalla

La Fondazione “nasce per dare continuità e preservare la genialità dell’opera artistico-musicale di Lucio Dalla, e per diffondere e valorizzare la sua storia artistica, umana e culturale” ed approfondirà anche gli aspetti più nascosti e meno conosciuti di Lucio, che non si limitava alla musica, ma che dell’arte ne aveva fatto una vera ragione di vita.

Il consiglio direttivo sarà composto dai cugini con Donatella Grazia in veste di presidente, mentre i vicepresidente sono Simone Baroncini e Andrea Faccani. Gli altri membri sono Daria Grazia, Patricia Baroncini, Stella Caracchi, Stefano Caracchi, Cinzia Faccani, Annalisa Caligiuri, Alessandra Bonazzi. Presidente onorario Tobia Righi, amico e storico manager di Lucio. Il comitato tecnico, ancora in via di definizione, sarà composto soprattutto da personalità qualificate in vari campi, principalmente in campo artistico. Si fa il nome di Marcello Balestra, direttore artistico di Warner Music Italia, amico del cantautore di cui fu il tour manager negli anni Ottanta e poi direttore alla Pressing. Grande assente Marco Alemanno, compagno del cantante negli ultimi anni di vita. Intanto la sua Bologna, in occasione del secondo anniversario della morte, si preparata per una “notte bianca” in sua memoria: dalle 18 alle 23 del 4 marzo, quindici giovani artisti si esibiranno per cinque ore in via D’Azeglio per rendergli omaggio.

 

 

 

 

Tags: ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi