News Gigi D'Alessio e Loredana Bertè con Fargetta| © Daniele Venturelli / Getty Images

Pubblicato il febbraio 18th, 2012 | da Chiara B

3

Sanremo 2012, vince Casillo. Chiara Civello e Matia Bazar fuori

Questo Festival di Sanremo 2012 si caratterizza per la lunghezza che va aumentando di serata in serata. Ogni sera si va vicini ed oltre l’una di notte, perché tanti eventi e tante canzoni sono da ascoltare. Ieri c’è stata la quarta serata della kermesse, in cui sono tornate protagonisti i brani in gara, dopo l’esperienza “Viva l’Italia nel mondo” di giovedì sera, ed anche ieri sera ciasuno dei Big in gara si è esibito in coppia con un ospite.
Il tutto è stato sottoposto al giudizio del televoto, che ha decretato che ad abbandonare la gara siano Chiara Civello e i Matia Bazar. Entrambi non potranno esibirsi questa sera nella serata finale di Sanremo 2012, non possono più concorrere alla vittoria.

Ma un vincitore è stato eletto stasera e si tratta di Alessandro Casillo, che ha conquistato il primo posto tra i Giovani. Anche per lui fondamentale è stato il televoto assieme al giudizio dell’orchestra, del web e delle radio. Ma vi spieghiamo tutto più avanti.  Molti ospiti ieri sera si sono alternati sul palco dell’Ariston: grande apertura ci viene regalata dalla coppia David Garrett e Simona Atzori, lui al violino suona “Smells Like Teen Spirit” dei Nirvana, lei balla con grazia e magia.
Nel corso della serata è poi comparsa a Sanremo 2012 Sabrina Ferilli, avvolta da un vestito ceruleo che ne risaltava le forme provocanti. Racconta della propria esperienza come valletta proprio al Festival al fianco di Pippo Baudo assieme a Valeria Mazza, ma parla anche della situazione dell’arte in Italia e della serie in costume che ha realizzato e verrà trasmessa a breve dalla Rai.

Gianni Morandi, Sabrina Ferilli e Rocco Papaleo | © Daniele Venturelli/ Getty Images

E’ poi arrivato Alessandro Siani a portare la comicità all’Ariston, compito arduo che non sempre è riuscito nelle serata precedenti. Viene lasciato da solo sul palco da Gianni Morandi, così da poter fare un proprio monologo ed il comico napoletano affronta con la consueta ironia i più svariati temi, ma sempre in modo leggero e misurato. Gioca col pubblico, che in questa edizione del Festival si dimostra particolarmente indisciplinato e fa rumore come allo stadio. Belle risate.

Ancora ospiti, stavolta musicali, perchè sono approdati al Festival di Sanremo 2012 i One Direction: idoli dei teenagers, questa boyband di stampo Take That o Backstreet Boys domina attualmente le nostre classifiche.

Infine concludiamo con l’ampio spazio che è stato riservato alla trasmissione di Rai 1 “Ballando con le stelle”: formazione quasi al completo all’Ariston, la presentatrice Milly Carlucci, il suo vice Paolo Belli, alcuni concorrenti quali Anna Tatangelo, Bobo Vieri e Marco Del Vecchio, infine una performance di alcuni dei maestri di ballo del programma.

I duetti dei Big di Sanremo 2012

Apre la serata Noemi, che per reinterpretare “Sono solo parole” ha chiamato con sé Gaetano Curreri, leader degli Stadio. Non è la prima volta che collaborano, lui le ha scritto insieme con Vasco Rossi “Vuoto a perdere”. Ieri sera è stato un bel duetto, Curreri con quella voce può cantare anche l’elenco del telefono e farlo sembrare magico.

Dopo di loro è stata la volta della coppia Carone-Dalla che per l’occasione hanno invitato Gianluca Grignani: non lo credevo, ma l’ex tutor di Star Academy era particolarmente adatto a cantare “Nanì”. Con la sua personalità mette un po’ in ombra Carone sicuramente meno irrequieto.

Dolcenera si è presentata invece con Max Gazzè e questo duetto l’ho capito poco: lui era particolarmente dentro al pezzo e lo ha fatto bene, peccato che Dolcenera gli abbia concesso uno spazio davvero esiguo. Praticamente è come se “Ci vediamo a casa” l’avesse cantato da sola.

Arriva l’altra coppia di Sanremo, Gigi D’Alessio e Loredana Berté, che propongono una versione remixata di “Respirare” con l’aiuto sapiente di dj Fargetta. Invasione di ballerini e baccanti sul palco, un po’ di vita che si conclude in caciara appena prima di uscire di scena.

Gigi D'Alessio e Loredana Bertè con Fargetta| © Daniele Venturelli / Getty Images

Dopo di loro Chiara Civello e Francesca Michielin hanno cercato di cambiare registro, creando un’atmosfera sofisticata con entrambe sedute al pianoforte. Il risultato non è stato dei migliori, anzi, entrambe sono cadute in numerosi sbagli in “Al posto del mondo” e l’effetto complessivo non è stato buono. Forse per questo, nonostante la popolarità della neovincitrice di X Factor, la Civello è stata eliminata.

Samuele Bersani convince ancora e propone un altro duetto non banale con Paolo Rossi, già partecipante al Festival in edizioni passate. La presenza del comico non è stata particolarmente forte a livello vocale, ma si è fatta notare: per emulare “Un pallone” che con molto coraggio rotola giù, in un passaggio strumentale si è gettato a terra. Performance simpatica.

Eugenio Finardi ha puntato anche stasera sulla classe, così per riproporre la sua “E tu lo chiami Dio” ha chiamato il collega ed amico Peppe Servillo assieme al Piccolo Ensemble Futuro del Conservatorio di Milano. Eleganza e grande prova di professionalità che emoziona sempre.

Momento jazz per Nina Zilli, che cambia l’assetto di “Per sempre” grazie all’intervento di Giuliano Palma & The Bluebeaters e di Fabrizio Bosso. Questa versione è più adatta alla sua cantante, ma lei continua a non convincermi del tutto.

Arisa vuole portare avanti la propria svolta sofisticata, così ha chiamato con sé sul palco dell’Ariston Mauro Ermanno Giovanardi dei La Crus, Mauro Pagani e Giuseppe Barbero. Il risultato è una “La notte” quasi unplugged estremamente suggestiva.

Duetto che viene da casa De Filippi è quello che ci hanno proposto Emma Marrone ed Alessandra Amoroso: un pezzo di Salento che sostituisce la taranta con il pop/rock di “Non è l’inferno”. La Amoroso già aveva duettato nella stessa occasione con Scanu due anni fa e lui aveva vinto: che funga da portafortuna anche per Emma?

In dirittura di arrivo tocca poi ai Matia Bazar, successivamente eliminati dal televoto: con loro Platinette, o meglio Mauro Coruzzi, che recita come una poesia il testo di “Sei tu”. A nulla serve la grande popolarità dello speaker e presentatore, nonostante l’idea fosse di base molto buona.

Chiude Francesco Renga, che adatta ad una nuova versione non solo “La tua bellezza”, ma anche la sua stessa voce. Si fa accompagnare dal coro Scala & Kolacny Brothers in una ninna nanna magica.

La gara dei Giovani di Sanremo 2012

Veniamo ora ai Giovani, di cui è stato eletto vincitore Alessandro Casillo, proveniente dal programma di Canale 5 “Io canto”.

Sia lui che gli altri tre finalisti si sono esibiti con conseguente apertura del televoto. Per primo è toccato proprio a Casillo con “E’ vero (Che ci sei)”, poi alla band salentina Io Ho Sempre Voglia con “Incredibile”, poi Marco Guazzone con “Guasto”, infine Erica Mou con “La vasca da bagno del tempo”.

Dopo aver lasciato tempo al pubblico per votare è stata data una prima classifica, ottenuta considerando anche il giudizio della Sanremo Festival Orchestra: primo Casillo, seconda la band, terza la Mou, a chiudere Guazzone.

A questo punto c’è stato da tenere in considerazione le due Golden Share concesse dagli esponenti delle radio e dal pubblico di Facebook: ciascuna di esse consente al prescelto l’avanzamento di una posizione in classifica.

Erica Mou ottiene quella delle radio, passa in seconda posizione e cerca di insediare la prima posizione di Casillo, che viene però confermata dalla Golden Share del web. Viene così decretato vincitore dei Giovani l’appena sedicenne Alessandro Casillo.

La seconda classificata non rimane a mani vuote, perchè la stampa le attribuisce il Premio della Critica Mia Martini.

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore



3 Responses to Sanremo 2012, vince Casillo. Chiara Civello e Matia Bazar fuori

  1. crazydancer says:

    EMMA, EMMA, EMMA DEVE VINCERE LEIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII, CHE HA TUTTO CIO CHE DI BUONO I GIOVANI POSSONO IMPARARE :
    DEDIZIONE, GRINTA , DETERMINAZIONE E UNA BUONA DOSE DI UMILTA CHE NON GUASTA MAI (E BADATE CHE NON SONO UNA COSSIDDETTA “BIMBAMINCHIA”,HO 25 ANNI E SO QUEL CHE DICO E CIO CHE PENSO)…QUINDI: FORZA EMMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA…E SE VINCE LEI VADO DAVANTI ALL’ARISTON A IMPROVVISARE UNO STREAP TEAS EHEHEH (E CON ‘STO FREDDO MICA è FACILE!)
    by nina

  2. Valeria says:

    Casillo..?!
    Semplicemente STUPENDO!

  3. ...io.... says:

    Casillo a dir poco fantastico ……. poi sono pienamente d’ accordo con crazydancer la vincitrice deve essere la bravissimaaaaa EMMA ……
    speriamo bene e incrociamo le dita per stasera… forza Emmaaaaaaaa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi