Bryan Ferry, storico cantante dei Roxy Music, dopo essersi ritrovato con i vecchi componenti del gruppo glam rock attivo tra il 1971 e il 1983 per l’incisione del suo nuovo lavoro discografico “Olympia” su etichetta Virgin e dopo essere riuscio a mettere Kate Moss in copertina del suo ultimo album è approdato sulla poltrona del Chiambretti Night.

Il cantante ha evidenziato la sua grande disponibilità a conformarsi alle regole della trasmissione rispondendo con tranquillità e semplicità alle domande, anche a volte insidiose, del padrone di casa. Ferry ha intrettenuto il pubblico con i suoi racconti, i suoi punti di vista sulla situazione dei minatori cileni, sull’importanza che gli inglesi danno alla caccia alla volpe e su alcuni miti di sempre come Bob Marley, David Bowie e Freddy Mercury.

Simpatico è stato anche il siparietto offerto dal cantante quando si è intrattenuto con Amanda Lear in collegamento dalla Svizzera, dimostrando di avere ottime doti da commediante.

Infine è riuscito a tirar fuori la sua ironia anche quando Chiambretti gli ha chiesto perché non abbia mai ricevuto un titolo onorifico dalla famiglia reale inglese, rispondendo : “Non lo so. Non ho mai avuto rapporti con loro. Non mi hanno mai invitato a Buckingham Palace. Un paio di volte, ho incrociato la principessa Margaret, ma è stato un caso.”

Rispondi