Cristiano De Andrè torna in Calabria: ieri 8 agosto si è esibito alle 21.30 sul lungomare di Soverato e il 13 agosto alle 21.30 si esibirà nell’Anfiteatro di Altomonte nell’ambito del Festival Euromediterraneo 2010 per presentare “De Andrè canta De Andrè”, l’omaggio che Cristiano fa al padre Fabrizio, con una nuova scaletta e nuovi arrangiamenti.

Il concerto di Cristiano De Andrè sul lungomare di Soverato è stato seguito da oltre trentamila persone che hanno gremito l’area concerti e la spiaggia. In due ore e mezzo di concerto, intervallati da aneddoti familiari e racconti, Cristiano seguito da un team di musicisti molto apprezzati dal pubblico, ha sfoderato molti dei grandi successi del padre Fabrizio facendo ascoltare e suscitando grande emozione, “Me’gu Megu’n“, ”Don Raffae”, ”Andrea”, ”Creuza De Ma”, ”Oceano”, ”Amico Fragile”, ”Quello che non ho”, ”Fiume San Creek”, ”La canzone di Marinella’‘, ”La collina”, ”Il Pescatore”, ”Ziri”,  ”Canzone dell’amore perduto”, la mitica ”Bocca di Rosa”.

Con lui, sul palcoscenico, la sua band: Luciano Luisi (tastiere), Osvaldo Di Dio (chitarre), Davide De Vito (batteria), Davide Pezzini(basso).

2 Commenti

  1. COMMENTO SULL’ARTICOLO DI CRISTIANO DE ANDRè:…..COS’è ZIRI??!__ __” FORSE INTENDEVATE ZIRIGHILTAGGIA…PRIMA DI SCRIVERE CAZZATE INFORMATEVI BENE!!!..BY LEO E GRANA A! DIMENTICAVAMO …SI CHIAMA DAVIDE PEZZIN NO PEZZINI!….O-MIO-DIO-

    • Ops scusa, “Ziri” era un’abbreviazione e Pezzini un errore di battitura, così come il tuo errore nel correggere il nostro, il brano è “Zirichiltaggi (Baddu tundu)”. Grazie a Presto

Rispondi