La sua canzone è quella più ballabile la più simpatica e la più armoniosa: è “Yanez” il brano che Davide Van de Sfroos ha presentato al Sanremo 2011. Una semplità e una qualità musicale che ha conquistato gli spettatori e critici. Un brano cantato in dialetto laghée che racconta dei pirati della Malesia che si godono la pensione sulla riviera romagnola.

Yanez” è un misto di  vivacità e simpatia che ha riscosso grandissimi consensi soprattutto, come ovvio che fosse,  in Lombardia. Quando Davide Van De Sfroos ha presentato il brano lo share è salito del 9% e a tal proposito Davide ha rivelato al Corriere della Sera che gli amici sul lago gli avevano riferito che in giro non c’erano macchine come quando gioca la Nazionale di calcio.

Il cantante non è stato solo apprezzato dal pubblico ma anche dalla critica: Paola Gallo di Radio Italia pare abbia detto che Sfroos è un artista serio, un professionista preparato, spontaneo e con molta esperienza.

C’è da dire cheVan De Sfroos ha dovuto dare delle spiegazioni a chi lo voleva un cantante impegnato nella causa politica della Lega Nord. A tal proposito egli stesso ha spiegato che pur essendo molto legato alla sua terra si sente politicamente ateo e di partecipare a Sanremo solo per il gusto di cantare.

1 commento

Rispondi