Salvatore Licitra è morto stanotte all’ospedale Garibaldi di Catania dove era ricoverato dallo scorso 27 agosto, quando, a bordo del suo scooter insieme alla sua fidanzata, aveva avuto un incidente a Donnalucata, frazione di Scicli (Ragusa).

Il tenore si trovava da qualche giorno nella sua città di origine per ritirare il Premio Ragusani nel Mondo. Il 27 Agosto, mentre era a bordo del suo scooter, un’eschemia cerebrale ne aveva causato l’incidente. Ricvoverato d’urgenza all’ospedale catanese, i medici ne avevano subito constatato la gravità delle sue condizioni, fino a dichiararne stamattina la morte clinica. La famiglia ha deciso la donazione degli organi secondo la volontà del tenore; l’espianto sarà eseguito domani mattina nel reparto di rianimazione dell’ospedale Garibaldi di Catania.

Nato a Berna nel 1968 da genitori siciliani (Acate, Ragusa), Salvatore Licitra debutta nel 1998 al Teatro Regio in “Un Ballo in Maschera” ma è nel 2002 che raggiunge la fama mondiale dopo aver sostituito Luciano Pavarotti in Tosca alla Metropolitan Opera, due ore prima dell’inizio dello spettacolo. L’ovazione e il tributo riservatogli dal pubblico ne fecero di Licitra il nuovo Pavarotti, un tenore “degno della grande tradizione italiana” così come fu additato dal New York Times.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.