Salvatore Licitra è morto stanotte all’ospedale Garibaldi di Catania dove era ricoverato dallo scorso 27 agosto, quando, a bordo del suo scooter insieme alla sua fidanzata, aveva avuto un incidente a Donnalucata, frazione di Scicli (Ragusa).

Il tenore si trovava da qualche giorno nella sua città di origine per ritirare il Premio Ragusani nel Mondo. Il 27 Agosto, mentre era a bordo del suo scooter, un’eschemia cerebrale ne aveva causato l’incidente. Ricvoverato d’urgenza all’ospedale catanese, i medici ne avevano subito constatato la gravità delle sue condizioni, fino a dichiararne stamattina la morte clinica. La famiglia ha deciso la donazione degli organi secondo la volontà del tenore; l’espianto sarà eseguito domani mattina nel reparto di rianimazione dell’ospedale Garibaldi di Catania.

Nato a Berna nel 1968 da genitori siciliani (Acate, Ragusa), Salvatore Licitra debutta nel 1998 al Teatro Regio in “Un Ballo in Maschera” ma è nel 2002 che raggiunge la fama mondiale dopo aver sostituito Luciano Pavarotti in Tosca alla Metropolitan Opera, due ore prima dell’inizio dello spettacolo. L’ovazione e il tributo riservatogli dal pubblico ne fecero di Licitra il nuovo Pavarotti, un tenore “degno della grande tradizione italiana” così come fu additato dal New York Times.

Rispondi