E’ uscito l’8 Marzo scorso “E’ “, l’album di Erica Mou, nuova scommessa discografica targata Caterina Caselli dopo la rivelazione Raphael Gualazzi, vincitore dello scorso Festival di Sanremo.

Nata a Biscelgie 21 anni fa, la giovane Erica è una cantautrice e chitarrista molto apprezzata e accostata dalla critica a diventare la versione italiana di Bjork. Il disco contiene 11 brani autobiografici, di cui Erica è anche autrice, e la bonus track “Don’t Stop”, cover dello storico brano dei Fletwood Mac e colonna sonora dello spot della Eni:

Sono canzoni all’estremo – così come le definisce la stessa autrice – sono intrise di sentimenti e di emozioni, dal cupo al romantico ma con un leit motiv malinconico che si avverte già dal primo ascolto” Prodotto dall’islandese Valgeir Sigurðsson, già collaboratore di Bjork, e arrangiato da MaJiker, alias Matthew Ker, “È” riprende le influenze folk-rock nella canzone d’autore italiana. Il tour della giovane cantautrice è partito il 24  Marzo proprio dalla sua Puglia.

Rispondi