Uscito da pochi giorni il nuovo album “Semplicemente seiGigi D’Alessio da sfogo a tutta la sua rabbia per mezzo stampa per il boicottaggio da parte delle radio di non passare i brani di alcuni artisti per via della contesa fra queste e le case discografiche:

Sono l’unico artista che sta pagando per questa situazione – dice – e non mi sta bene. Altri colleghi con nomi altisonanti hanno fermato la pubblicazione delle loro novità per non incorrere nella censura dei network. Non so come andrà a finire ma non è possibile che siano penalizzati gli artisti in primis e il pubblico che non può ascoltare le novità. Per aggredire un mercato moscio – dice ancora l’artista – mi sono inventato un’altra cosa che faccio per primo in tutto il mondo. La confezione è composta da un lettore MP4 da 2 gigabyte occupato per metà dalle canzoni del nuovo disco (mentre l’altro giga è utilizzabile per immagazzinare sino a 500 canzoni), da quelle del disco precedente e dal video di Adesso basta“.

La sensazione è che presto altri artisti finiranno col dare sfogo alla propria rabbia per la stessa ragione.

Rispondi