Nella  convention del “Dansk Folkeparti”,  ossia del Partito del Popolo, risuonava la canzone “Mamma mia”senza però  che gli Abba ne sapessero nulla: l’ala giovanile del partito aveva storpiato il ritornello  da ” mamma mia”  in ” mamma pia”, in omaggio alla leader del partito Pia Kjaersgaard.  Questo ha mandato su tutte le furie la Universal, casa discografica  delle celebri star svedesi che di certo non hanno gradito che una delle loro più note  canzoni venisse utilizzata come inno di un partito di estrema destra dalle idee che definire xenofobe sarebbe un eufemismo.

Pare che la canzone non fosse  mai stata eseguita in occasione di incontri pubblici, e che la Universal ne sia  stata informata da un gruppo appartenente all’area  di sinistra, che aveva chiesto per quale ragione gli Abba sostenevano la politica del partito.

Olle Rönnbäck– responsabile della Universal Music- è intervenuta sulla questione  dichiarando ai giornali danesi : “il Partito del popolo ha accettato di non utilizzare più la canzone , per cui , per quanto ci riguarda la questione è risolta”

Il contenzioso legale almeno per adesso sembra scongiurato .

Rispondi