Il Parlamento francese ha espresso parere favorevole alle norme antipirateria che prevedono sanzioni per coloro che scaricano ripetutamente musica, film e videogiochi attraverso il computer. Stiamo parlando della legge che prende il nome di “Hadopi” (Haute Autorité pour la Diffusion des Euvres et la Protection des Droits sur Internet), ovvero dell’autorità amministrativa istituita per individuare gli utenti che effettuano download illegale e per richiedere i dati personali dei “pirati” agli Internet Service Provider così da poter stabilire le relative sanzioni.
Una volta individuato il “pirata” si procederà nelle seguenti fasi:

1) il comportamento scorretto sarà notificato tramite una email e l’utente sarà pertanto invitato a terminare la sua “attività”;
2) l’ingiunzione sarà comunicata definitivamente a mezzo lettera raccomandata;
3) Si procederà alla disconnessione dalla rete internet.

La legge è passata con 296 voti a favore contro 233 e nonostante il Partito Socialista ha fatto sapere di rivolgersi alla Corte Costituzionale perchè ritiene tale provvedimento “assurdo e inapplicabile”, ormai è a tutti gli effetti una legge dello Stato.
Sicuramente non si chiude qui il caso e sinceramente speriamo che in Italia si possa evitare qualcosa di simile. Avremo presto novità in merito.

Rispondi