Nella seconda serata del Festival di Sanremo 2013 hanno fatto la loro comparsa, oltre ai restanti 7 Big in gara, anche i primi 4 giovani che si contenderanno la vittoria del Festival della Canzone Italiana. I primi a debuttare sono stato Renzo Rubino, Il Cile, I Blastema e Irene Ghiotto.
Quest’anno, secondo le previsioni degli addetti ai lavori che hanno seguito la scelta, il livello dei brani dei Giovani è nettamente superiore rispetto a quello dello scorso anno e, in tutta sincerità, ascoltando i quattro brani in questione (Le anteprime dei brani dei Giovani erano già state velate nei giorni scorsi) le aspettative non hanno deluso.

Il Cile, Lorenzo Cilembrini all’anagrafe, aretino e pupillo dei Negrita, proprio sconosciuto al pubblico non era visto che è stato la rivelazione del web dello scorso anno. Successo ottenuto grazie al suo singolo di debutto “Cemento Amato” che è diventato uno dei tormentoni per le giovani generazioni.

Il Cile al Festival di Sanremo 2013 | © Daniele Venturelli/Getty Images
Il Cile al Festival di Sanremo 2013 | © Daniele Venturelli/Getty Images

Al festival in scena con il pop rock di “Le parole non servono più” brano che era additato come uno dei favoriti della categoria e che il pubblico presente all’Ariston ha anche applaudito, ma non deve essere bastato, perchè il cantautore trentenne non passa il turno. L’eliminazione dalla gara ha scatenato la delusione e le proteste di fan, giornalisti e di alcuni illustri colleghi di Cilembrini che su Twitter non hanno esitato a lasciare commenti di stupore per l’eliminazione e di incoraggiamento per il cantante.

Stessa sorte per Irene Ghiotto che con il brano “Baciami?” non ha evidentemente convinto abbastanza il pubblico a casa e quello in sale. Eppure la giovane cantautrice ce l’ha messa tutta a portare all’Ariston l’audacia e l’originalità che il brano stesso richiedeva.
Se l’avventura Sanremese per i due giovani non è sfociata nel lieto fine si aspetta il rovescio della medaglia con l’impatto che i rispettivi album avranno sul mercato discografico.

Il Cile – Le parole non servono più

Irene Ghiotto – Baciami?

Rispondi