Venti giorni fa moriva Jay Retard, il cantante di Memphis trovato privo di vita nel suo letto dal suo compagno di appartamento lo scorso 13 gennaio. Pochi giorni dopo l’emittente televisiva MyFox Memphis dava la notizia, successivamente smentita, che la polizia avesse aperto un’inchiesta per omicidio. Oggi l’autopsia svela che le cause del decesso sarebbero state un mix di cocaina e alcool, come dichiarato stamattina nella relazione della dott.ssa Karen E. Chancellor, medico legale della contea di Shelby.
Reatard è autore di 22 album, alcuni come solista, altri con le diverse band con cui ha collaborato (Angry Angles, Destruction Units, Nervous Patterns, The Final Solutions, Lost Sounds e Reatards).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.