Sono passati ormai 4 anni dall’ultimo suo passaggio in Italia e 25 dal suo primo disco con i Commotions, ma finalmente Lloyd Cole sarà di nuovo su un palco del Belpaese.

Ad accompagnarlo ci sarà  la Small Emsemble, composta, oltre che da lui, da Mark Schwaber e Matt Cullen, gli stessi artisti coi quali ha inciso, grazie al supporto economico di mille  accaniti fan, il suo ultimo album “Broken Record”: utilizzando un bizzarro sistema di reclutamento, un semplice giro di mail (con tanto di onesta spiegazione di fondi praticamente inesistenti), Lloyd è riuscito a recuperare tutti i musicisti da lui scelti per questo progetto, che hanno accolto da subito con entusiasmo il suo appello e la sua idea.

Oltre all’eccezionale apparizione di Joan as Police Woman, Lloyd ha avuto il piacere di aver in studio una super band composta da Fred Maher (batteria e percussioni), Rainy Orteca (basso e voce), Mark Schwaber (chitarra, mandolino, voce), Matt Cullen (chitarra e banjo), Blair Cowan ( tastiere), Bob Hoffnar e Joan Wasser.

L’album è qualcosa di assolutamente riuscito, forse il miglior lavoro solista dell’artista: una perfetta miscela di sonorità americana e cantautorato inglese, un country suonato con impeccabile stile inglese.

Sarebbe proprio un peccato lasciarlo passare in Italia senza assistere al suo concerto, soprattutto conoscendo la rarità  dei suoi live dalle nostre parti.

Appuntamento unico il

  • 3 Aprile –  Villanova di Castenaso (BO), Chiesa di Sant’Ambrogio.

Biglietti in vendita su TicketOne.

Rispondi