Il cantautore e divulgatore Lorenzo Baglioni, diventato famoso per la canzone “Il congiuntivo” presentata a Sanremo, ha presentato un nuovo singolo, “L’Arome Secco Sè“, realizzato in collaborazione con AID (Associazione Italiana Dislessia). Tutto il ricavato della vendita della canzone verrà destinato al progetto di AID a favore dei ragazzi con disturbi specifici dell’apprendimento.

Il brano, scritto insieme al fratello Michele, è una canzone che usa il pretesto di una storia d’amore tra due giovanissimi per raccontare cos’è la dislessia, e racconta le emozioni e le difficoltà di Marco, un ragazzo con dislessia, che si innamora di una compagna di classe, Alice, e legge emozionato il biglietto che lei le ha lasciato nello zaino. Così spiega lo stesso Baglioni come è nata l’idea: “L’idea della canzone è scaturita da un messaggio di una mia fan con dislessia, che diceva di aver trovato particolarmente utili le mie canzoni didattiche per studiare alcuni argomenti. Quel messaggio mi ha fatto riflettere su quanto si sappia davvero ancora troppo poco di questo disturbo. Spesso si parla di dislessia associandola unicamente al rendimento scolastico, tralasciando il fatto che questo disturbo interessi tutti gli aspetti della vita di un dislessico, da ragazzo come da adulto”.

La canzone, come scritto sopra, è stata realizzata insieme all’Associazione Italiana Dislessia e il suo presidente, il neuropsichiatra infantile Sergio Messina, si dice orgoglioso di questa collaborazione con Lorenzo Baglioni: “L’impegno dell’Associazione è continuo per coinvolgere e far crescere la consapevolezza sui disturbi specifici dell’apprendimento. In questi anni, tra i successi più importanti, l’approvazione della legge 170/2010, la prima a tutelare il diritto allo studio dei bambini e dei ragazzi con DSA. Oggi continuiamo a lavorare per una piena applicazione della legge, affinché le sue tutele siano estese anche all’età adulta”.

Ma ora basta perderci in chiacchiere, vi lasciamo all’ascolto di “L’amore secco sè“:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.