È nota a tutti come LP e questa settimana è in testa alle classifiche di iTunes Italia: parliamo di Laura Perligozzi, cantante statunitense dalle chiare origini italiane (nonna napoletana e nonno siciliano-irlandese). Nata nel 1981 a Huntington, un comune dello stato di New York, e cresciuta a pane e Joni Mitchell (ma anche Doors, Pretenders, Nirvana e Jeff Buckley) si è spostata col tempo a Los Angeles e ha catalizzato l’attenzione di tutti in questi ultimi due mesi con il suo singolo “Lost on you“.

Eppure Pergolizzi non è nuova alle scene musicali, visto che ha pubblicato il suo primo album nel 2001, “Heart-shaped scar“. Da allora è stata più attiva come autrice per altri artisti che come compositrice: ha collaborato con artisti del calibro di Rihanna (“Cheers (Drink to That)”), Heidi Montag, Karmin, Rita Ora (“Shine Ya Light), The Veronicas, Cher Lloyd, Christina Aguilera, Ella Henderson, Cher, Leona Lewis e tanti altri.

Nel frattempo nel 2004 ha trovato anche il tempo di pubblicare un secondo disco, “Suburban Sprawl & Alcohol” e poi ha lasciato passare ben dieci anni prima di tornare in studio per registrare nel 2014 “Forever for now“. A distanza di due anni ci riprova con questo nuovo singolo “Lost on you” e non si sa se sia il preludio ad un nuovo disco oppure no. E come fare a saperlo? LP è a dir poco un personaggio: capelli ricci e ribelli, voce graffiante e che rimane attaccata alla testa, ha sempre deciso di scrivere per sè a spizzichi e bocconi, senza trovare riscontri in termini in vendita.

Può avere contribuito una certa ghettizzazione perchè lesbica? Forse, ma probabilmente ci sono alla base altre motivazioni: mercato non pronto, necessità di crescita, voglia di puntare su altro. Ora pare sia davvero arrivato il suo momento e se ne è accorta la Warner Bros che la tiene caramente sotto contratto e non se la lascia scappare. Il motivo? Ascoltate la sua performance live e capirete. Perchè, credeteci, tra non molto sentirete parlare davvero tanto di lei. Ve lo possiamo garantire.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.