Lutto nella musica italiana, si è spento Giancarlo Golzi, batterista e fondatore dei Matia Bazar. Il musicista, che aveva 63 anni, è stato stroncato da un infarto mentre si trovava nella sua villa a Bordighera ieri 12 agosto.
In questo periodo i Matia Bazar (Silvia Mezzanotte, Piero Cassano, Fabio Perversi e Golzi) erano impegnati nel lungo tour celebrativo dei quarant’anni di carriera del gruppo, tournée che è partita lo scorso 9 Luglio da Como. In occasione dei 40 anni di carriera è stato anche pubblicato il primo cd+dvd live della loro storia Matia Bazar DVD LIVE 40th Anniversary Celebration, contenente due dvd ed un cd con il meglio del loro repertorio dal vivo in cui i componenti si raccontano attraverso le loro hit (Vacanze romane, Ti sento, Solo tu, Per un’ora d’amore), ripercorrendo 40 anni di storia di musica.

Matia Bazar
Matia Bazar

Appena appresa la notizia sono giunti su Twitter numerosi messaggi di cordoglio degli artisti colleghi del compianto, da Eros Ramazzotti a Francesco Baccini oltre ovviamente ai componenti stessi dei Matia Bazar.

Nel 1971 Giancarlo Golzi aveva fondato il gruppo musicale di rock progressive Museo Rosenbach, ma è nel ’75 che grazie alla fondazione dei Matia Bazar che arriva il successo in Italia. Per uscire fuori dai confini nazionali basterà attendere gli anni 80, che vedono alla voce Antonella Ruggiero e Carlo Marrale alla chitarra, in questo periodo nascono infatti “Solo tu“, “Cavallo bianco“, “Amarsi e poi“, “Per un’ora d’amore“. Tra il 1981 e il 1984 il gruppo prova la strada dell’elettronica ed in questo periodo si collocano proprio “Vacanze Romane”, “Fantasia” e “Ti sento”. Anche dopo la morte del bassista e paroliere Aldo Stellita,Golzi  ha in qualche modo portato avanti il nome della band ricostituendola attorno a sé con Piero Cassano, Silvia Mezzanotte e Fabio Perversi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.