Mark Linkous, cantante e compositore degli Sparklehorse si è suicidato sparandosi un colpo di arma da fuoco in testa. La drammatica notizia è stata diffusa dalla famiglia del musicista, tramite un comunicato stampa:
…May his journey be peaceful, happy and free. There’s a heaven and there’s a star for you

Il primo tentativo di suicidio del compositore risale al 1996 quando durante un concerto come dand di supporto dei Radiohead, Linkous aveva ingerito un mix di farmaci che lo mandò in coma. In seguito a quell’incidente rimase sulla sedia a rotelle per sei mesi. L’ultimo album degli Sparklehorse è “Dark Was The Soul” in collaborazione con Danger Mouse e David Lynch.
Per ricordare Mark Linkous vi proponiamo il video di “It’s a Wonderful life

6 Commenti

  1. Dopo Vic Chestnutt, un altro che non riesce a dare un senso alla propria vita, cercando un’altra risposta. Io, che ho tutti i suoi dischi, rimango attonito. L’unica cosa che posso fare è ricordarlo mettendoli nel lettore cd. Grande Mark,grandi Sparklehorse! Mi mancheranno gli album che avreste potuto fare insieme e che non ascolteremo mai.

  2. La musica degli sparklehorse non morirà mai. Ha lasciato questo mondo ma ha contribuito ad accrescere il patrimonio artistico-musicale putroppo sempre più scarno di talenti come il suo…………….Good morning spider!!

  3. E’stato un vero poeta del suono e uno dei migliori songrwiter della sua generazione. La tua arte resterà indelebile nel tempo, ma ci mancherai Mark. Grazie per averci fatto viaggiare con te, possa il tuo spirito trovare pace, non sarai dimenticato qui.

Rispondi