Tornati da poco sulle scene discografiche con “9” il nuovo album di inediti (prodotto da Fabrizio Barbacci per Universal Music Italia) che sta ottenendo un grande riscontro di pubblico, i Negrita vogliono ora aprire le porte degli studios dove hanno registrato il nuovo album per raccontarsi in un docu-film inedito, intimo e intenso: “Under The Skin“. Il docu-film sarà in onda domani, mercoledì 15 aprile, in prima serata su Sky Arte HD (ore 20.20 – durata 30 minuti), con la regia di The Secret Family (collettivo con base a Londra), prodotto da Marco Morano per Hoxtonlab ltd e la direzione della fotografia a cura di Colin Elves.

La location scelta per “Under the skin” dopo vent’anni di carriera è quella del Grouse Lodge di Rosemount (Irlanda), il mitico residential recording studio che ha ospitato i piu’ grandi miti del rock, dai Muse ai Block Party, e che è conosciuto in tutto il mondo per il suono unico che si produce nella sala di ripresa e per la magica atmosfera che è capace di regalare.

Negrita
I Negrita su Sky Arte con “Under the skin”

 

Under The Skin” è un viaggio nel cuore del rock, un racconto di 20 anni di carriera che unisce Pau, Drigo e Mac, un racconto attraverso il quale si possono spiare le writing session della più affermata rock band italiana e respirare i momenti unici che hanno dato vita al loro nono album in studio.

Il disco “92  ha esordito al 1°posto della classifica dei dischi piú venduti e arriva dopo l’album “Dannato Vivere” (già certificato Platino) e “Déjà Vu”, la raccolta delle migliori hit della band rivisitate in chiave semi-acustica, appena premiata con il Disco d’Oro.

La band sta presentando il nuovo disco “9” nei palazzetti di tutta Italia, queste le prossime date del tour: oggi, martedí 14 aprile, al Palafabris di Padova; venerdí 17 aprile al Pala Alpitour di Torino; sabato 18 aprile al Mediolanum Forum di Assago (Milano); il 21 aprile al Palalottomatica di Roma; il 23 aprile al Pala Giovanni Paolo II di Pescara; il 25 aprile al Palasport di Pordenone.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.