Band Hero-Gwen StefaniI No Doubt hanno deciso di intraprendere un’azione legale contro i creatori di Band Hero per rimuovere l’avatar con la loro immagine dal videogioco. Dopo aver firmato un accordo con Activision, la band accusa i produttori di aver violato la maggiorparte degli accordi.
Per esempio sulla scelta dei personaggi da caratterizzare per comparire sul videogioco, o sui pezzi da includere nella compilation (secondo i No Doubt dovevano essere solo tre, ma in realtà i giocatori possono cantare fino a sessanta pezzi).
Un altro punto che ha fatto infuriare il gruppo è che il personaggio di Gwen Stefani è stato programmare per cantare – con voce maschile – un paio di pezzi di Marvin Gaye e dei Rolling Stones.

I No Daubt stanno ora cercando di ritirare la lora adesione al videogioco attraverso un’ingiunzione che proibisce l’uso non autorizzato del nome e della band.

Non è la prima volta che Activision si ritrovano in polemica con gli artisti che aderiscono al “Guitar Hero”. Già a Settembre i Foo Fighters avevano polemizzato per la scelta di permettere al cantante Kurt Cobain di eseguire canzoni di altri artisti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.