Sembra non finire mai la diatriba tra i due fratelli Liam e Noel Gallagher, ex componenti degli Oasis e dopo la separazione ognuno dedito alla propria carriera personale: eppure questa potrebbe prendersi un momento di tregua per un ultimo capitolo musicale da vivere insieme.

In un’intervista al settimanale Q Magazine, Liam Gallagher ha aperto uno spiraglio alla possibilità di riunirsi per un’altra volta con il fratello Noel e gli altri membri della band: “Credo che gli Oasis possano esistere ancora e sarebbe glorioso. Se fosse tutto solo per accontentare i fans, allora Noel facciamolo, perché loro ce lo chiedono. Un anno. Solo un anno di tour. Spaccheremmo tutto. Le mie valigie sono ancora chiuse dopo il mio ultimo tour, quindi sono pronto per ripartire.”

oasis-pic

Eppure gli scontri tra i due fratelli più famosi e litigiosi di Manchester continua: a maggio Liam ha definito il fratello uno “st***zo” e lo ha accusato di avere “il complesso di Napoleone”, non disdegnano neanche critiche alle nuove canzoni del gruppo del fratello, i Noel Gallagher’s High Flying Birds. L’ex cantante ha anche aggiunto che sta preparando il materiale per un nuovo disco insieme a due musiciste, una polistrumentista e una chitarrista, aggiungendo che ha pronte 10 o undici canzoni da lui definite “malate e divertenti” e pronte per essere registrate.

Liam Gallagher ha anche dichiarato di non avere amici e di essere un lupo solitario e di essere convinto che il fratello Noel abbia ottenuto quello che voleva dalla rottura degli Oasis, ovvero di essere finalmente il frontman e non più solo il chitarrista: “Ad ogni dannato soundtrack si metteva in mezzo al palco e cantava. Quello’uomo soffre di complessi di inferiorità. Non ha mai avuto ai tempi la tempra da leader così si è unito alla mia band e l’ha cambiata da dentro arrivando finalmente a quello che voleva.”

Tra i due fratelli è anche scoppiata un’altra grana per via del documentario di Mat Whitecross “Supersonic” sugli Oasis che dovrebbe uscire ad ottobre: i due fratelli non se le sono mandate a dire su Twitter con Liam che ha accusato Noel di essere una “patata” e lo ha bersagliato di messaggi, tanto che molte persone gli hanno detto di darsi una calmata. La sua risposta è stata serafica: “Non la smetterò finchè non chiuderanno Twitter. quella fighetta ne avrà sempre da me. Anzi, qualcuno mi ha detto che la scorsa settimana l’unica cosa che lo faceva incazzare erano i miei messaggi. Buono, perchè continueranno e cresceranno.” Riguardo il documentario, queste sono le parole di Noel: “L’amore, la vibrazione, la passione, la rabbia e la gioia che vengono dalla folla, questo erano gli Oasis.” Queste invece le parole di Liam: “Gli Oasis erano come una Ferrari. Bella da vedere, grandiosa da guidare e ti porta fuori pista quando vai troppo veloce. Ho amato ogni minuto di quella esperienza.

Rispondi