Nell’agosto 1994, dopo qualche anno di gavetta, con “Live forever” gli Oasis entravano ufficialmente nella top ten dei singoli inglesi.

Per un pelo, solo alla decima posizione, ma di lì a poco sarebbe iniziato un fenomeno che ha segnato definitivamente il britpop e in generale gli anni Novanta. Liam e Noel Gallagher hanno conquistato il pubblico sia per la loro musica, piena zeppa di omaggi ai Beatles, sia per le loro vicende personali. Per le sbronze, le scazzottate e gli addii.

Il 2009 è stato l’anno che ha segnato la fine degli Oasis, dopo l’uscita di “Dig Out Your Soul“. I fratelli Gallagher hanno intrapreso carriere da solisti, Liam ci ha riprovato con i Beady Eye e Noel con gli High Flying Birds, ma hanno continuato a punzecchiarsi anche tramite social.

Liam Gallagher rilancia l’idea della reunion

Proprio nelle ultime ore Liam Gallagher ha invitato il fratello Noel a rimettere insieme la band. Non è la prima volta che si dimostra aperto a una possibile reunion, mentre Noel Gallagher sembra intenzionato a proseguire la sua avventura da solo e tra l’altro sta riscuotendo molto successo. Lui stesso aveva dichiarato che gli Oasis erano finiti perché ne aveva abbastanza del fratello (in parte per i suoi problemi con l’alcol) e per il momento non ha risposto all’invito. Molti fan vorrebbero rivedere gli Oasis insieme ma c’è anche chi pensa che quella di Liam sia una mossa disperata. Proprio a uno dei fan che glielo hanno fatto notare, Liam ha risposto che pensa sia una bella cosa da fare. Nel messaggio indirizzato al fratello, ha scritto:

Terra chiama Noel apri bene le orecchie, ragazzo: ho sentito che stai facendo concerti dove la gente non può bere alcol e questa è la cosa più strana che hai fatto fino a oggi, ma per questo ti perdono. Rimettiamo insieme i grandi Oasis e smettiamola di fare cazzate. Da bere pago io.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.