L’anno scorso era stata data notizia della prossima pubblicazione di un nuovo disco di Sir Paul McCartney, notizia poi smentita per le non perfette condizioni di salute della voce dell’ex Beatles: ora pare invece che il nuovo album sia stato completamente registrato nel più totale riserbo.

A dare questa notizia su Instagram, che potrebbe suonare come un gossip senza valore, è stato nientepopodimeno che Geoff Emerick, l’ingegnere del suono dei Beatles che, insieme a George Martin, ha lavorato a dischi seminali come “Revolver”, “Sgt Pepper’s Lonely Hearts Club Band”, “White Album” e “Abbey Road”. In un suo recente post ha raccontato di aver ricevuto una telefonata da McCartney che lo invitava ad ascoltare il suo nuovo disco, augurandosi di poterlo mixare.

Nuovo disco e nuovo lavoro quindi per l’ex Beatles che nei mesi scorsi si era adoperato in prima persona come testimonial di una campagna, promossa al Parlamento britannico insieme al senatore laburista John Spellar, in cui si cercava di salvare dal fallimento moltissimi concerti ed eventi musicali britannici al grido di “il futuro della musica è in pericolo”. Questa campagna mirava a introdurre un nuovo piano di pagamenti per la musica britannica nel tentativo di implementare quello esistente ed evitare la chiusura di molti locali e kermesse musicali inglesi: se adottato, il nuovo piano costringerà gli sviluppatori a prendere atto dell’impatto di qualunque attività pre-esistente prima di cambiare qualcosa. La campagna, supportata da altri musicisti come il batterista dei Pink Floyd Billy Bragg e Tom Watson,è stata così lanciata da McCartney: “Senza i club musicali, i concerti e i pub popolari la mia carriera sarebbe stata molto differente. Se non supportiamo la musica a questo livello, allora il futuro della musica in generale è in pericolo”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.