News

Pubblicato il dicembre 3rd, 2013 | da Vittoria Borgese

0

Rodriguez in concerto a Bologna e Milano, mito di poesia e ribellione

Sixto Rodriguez, uno dei più grandi autori americani degli ultimi 40 anni, si esibirà nel nostro Paese nel mese di Marzo: due le imperdibili date annunciate oggi che vedranno impegnato  il leggendario cantautore di origini messicane, un musicista autodidatta proveniente dalla working class americana del dopo guerra. La storia di  Rodriguez, è incredibile come quella dei grandi della
storia e delle leggende viventi ed è raccontata nel documentario “Searching For Sugar Man” (Miglior Documetario all’ultima edizione degli Academy Awards), distribuito in Italia da Biografilm Festival.

La carriera di Rodriguez va oltre la musica, è storia moderna e i suoi dischi sono manifesti di poesia e ribellione: una storia da Oscar. Rodriguez ha iniziato a suonare durante gli anni ’60 nei bar e club di Detroit, proprio nella città del Michigan ha registrato “Cold Fact”(1969) e “Coming From Reality” (1971), due dischi epocali che al tempo non ebbero però l’attenzione che avrebbero meritato; Rodriguez lasciò temporaneamente la carriera da musicista riprendendo gli studi in filosofia presso la Wayne State University  e continuando a lavorare come operaio edile per aiutare economicamente la sua famiglia. A metà degli anni ’70 i brani di Rodriguez ebbero un enorme successo sulle radio australiane e neo zelandesi, tanto da spingere Sixto ad intraprendere un fortunato tour nel continente Oceanico. Rodriguez però ancora non sapeva nulla dello status di rock star che aveva raggiunto in Sud Africa, dove era diventato famoso al livello di icone del rock come Bob Dylan, Jimi Hendrix e Jim Morrison dei Doors: vista la scarsità di informazioni sulla sua vita in Sud Africa iniziò a circolare la notizia che Rodriguez fosse morto, addirittura che si fosse suicidato sparandosi sul palco durante un’esibizione.

Sixto Rodriguez

Sixto Rodriguez

Il movimento anti-Apartheid e molti musicisti sudafricani presero ispirazione dai testi profondi delle canzoni di Rodriguez e i suoi brani divennero veri e propri inni contro il regime di segregazione razziale presente nel paese. Alla fine degli anni ’90 finalmente Rodriguez fu chiamato per un tour in Sud Africa aiutando la rinascita del suo mito e dei suoi immortali inni generazionali: ora  fa interminabili tour non solo in Sud Africa, Australia e Nuova Zelanda, ma anche in Europa e USA dove ha trovato una nuova generazione di ascoltatori appassionati della sua musica e della sua incredibile storia; i due album “Cold Fact” e “Coming From Reality”
sono stati ristampati dalla Light in the Attic (distribuiti in Italia da Goodfellas) e la colonna sonora “Searching For Sugar Man” è stata pubblicata dalla Sony Legacy.

I due concerti italiani di Sixto Rodriguez, la cui storia è una delle più incredibili e appassionanti storie legate al mondo della musica, alla passione, alla povertà e al riscatto artistico, sono quelli del 21 Marzo 2014 a Bologna presso il Teatro Manzoni, e del 22 all’Auditorium di Milano. Prevendite disponibili dal 6 Dicembre su ticketone.

Tags: , , ,


Informazioni sull'Autore

Spirito pratico e razionale, ama la musica in tutte le sue forme come strada per lasciarsi andare alle emozioni. Condivisione e lavoro di squadra sono le sue parole d'ordine; Lenny Kravitz e Francesco De Gregori il suo debole.



Rispondi

Torna in alto ↑