Si è chiusa la 62esima edizione del Festival della Canzone Italiana e al termine di una cinque giorni di musica e polemiche, Emma Marrone ha portato a casa l’ambito riconoscimento. Dopo il secondo posto ottenuto lo scorso anno con “Arriverà” al fianco dei Modà di Kekko Silvestre, la cantante pugliese che è uscita vittoriosa dal talent show di Maria De Filippi nel 2010 ha raggiunto la prima piazza della kermesse canora di quest’anno.

Un podio tutto al femminile quello di Sanremo 2012: al termine della fase con votazione del pubblico attraverso il sistema del televoto, tra i primi 6 qualificati, il Golden Share della sala stampa ha fatto salire di 3 posizioni Noemi e la sua “Sono solo parole” che ha scalzato la coppia  Gigi D’Alessio e Lredana Bertè, consentendo così la formazione di un podio di sole donne con Arisa ed Emma Marrone, rispettivamente prima e seconda al televoto.

Emma vince Sanremo 2012 | © TIZIANA FABI/AFP/Getty Images

Una vittoria che Emma Marrone ha accolto tra le lacrime, com’è comprensibile, non scordando di rivolgere un pensiero a Silvestre che assieme a Enrico Palmosi e Luca Sala, ha scritto “Non è l’inferno” , il brano risultato vincitore. Un’interpretazione forte per un tema impegnato che Emma ha affrontato con la  carica che l’ha sempre contraddistinta: a soli 27 anni la Marrone può dunque aggiungere anche una  vittoria del Festival di Sanremo, come ulteriore tassello di una carriera iniziata da pochi anni ma che l’ha già ampiamente premiata.

Nelle scorse due serate, quella di giovedì e di venerdì, Emma era stata accompagnata sul palco da Gary Go prima per un duetto sulle note di “If Paradise if half as nice (Il Paradiso)”, brano scritto, nel 1968, da Mogol e Battisti e cantanto da Ambra Borelli e da Alessandra Amoroso poi, al fianco della quale aveva proposto, riarrangiato il pezzo che gli è valso la vittoria di oggi. Per la cronaca il premio della Critica è andato a Samuele Bersani con “Un Pallone”.

Video Emma Marrone  “Non è l’inferno” – Sanremo 2012

Rispondi