Torino questa sera sono tutta tua!“. Con questa promessa Shakira inizia il suo atteso show nella città piemontese, fasciata in un lungo mantello fucsia del quale se ne libera presto per rimanere in corpetto di colore oro e gli immancabili leggins.

Un’insolita versione rock di “Penso en ti” apre l’unica tappa italiana del suo “The Sun Comes Out Tour” , dal titolo (in inglese) del recente disco “Sale el Sol“, anticipando che il Palaisozaki non sarà pervaso solo da ritmi latini ma anche dance, elettronica e rock, ed infatti l’artista colombiana si cimenta anche in una raffinata cover acustica di “Nothing Else Matter” dei Metallica.

Shakira conquista gli oltre 12mila accorsi al Palasport coi suoi balli, i suoi continui duetti con il pubblico e le sue lezioni di danza del ventre, come avviene sulle note di “Whenever Wherever” quando fa salire sul palco 4 ragazze insegnando loro le mosse della danza del ventre. Poi si passa al merengue e al reggaeton di “Gordita” , con l’intervento del rapper Calle 13.

Il concerto si chiude con i tormentoni “Hips don’t lie” e “Waka Waka”, accompagnati da una nevicata di coriandoli bianchi mentre sul palco salgono per ballare anche alcuni ragazzi della sua equipe con t-shirt d’ordinanza. Quello di ieri sera è stato un successo del quale non avevamo dubbi e tornando alla promessa iniziale si può affermare che la stessa sia stata mantenuta: per una notte Torino è stata travolta dalla passione coinvolgente di Shakira.

2 Commenti

    • shakira verrò al tuo concerto domani mi metterò la gonna ti voglio bene shakira devo dirlo à mia madre è mio padre ti faccio sapere.

Rispondi