Secondo una ricerca condotta da Nielsen Music solo il 20% degli utenti di internet scaricano brani a pagamento, mentre la percentuale si abbassa notevolmente per il download  di album interi. Insomma l’industria musicale digitale è in piena crisi  se consideriamo che il rapporto è di due brani pagati su dieci.

Gli utenti disposti a pagare per acquistare un mp3 sono soprattutto in Europa e negli Stati Uniti, mentre in Sudamerica, Asia e Medio Oriente si concentra la maggiorparte degli internauti che preferiscono affidarsi al download illegale tramite il peer to peer o semplicemente accontentandosi di ascoltare musica in streaming, magari anche attraverso YouTube.

Il dato più allarmante della ricerca è che la possibilità di fruizione della musica è altamente variegata e quindi difficilmente affine ad un modello di business consolidato che le major dovrebbero invece creare per mettere fine al calo di ricavi.

Rispondi