Certe volte nella vita si è fortunati. Ti capita di fare qualcosa che ti piace nel modo che ti piace e nessuno ti osta, nessuno ti dà contro, anzi vengono anche invogliate le iniziative personali che possono portare nuove idee e nuovi frutti. Ora, non so come sia in altre situazioni, ma ho sempre avuto la fortuna di lavorare in progetti editoriali con questo preciso stampo. E MelodicaMente non fa eccezione.

E grazie a questa fortuna ormai un anno è passato ed è passato in un modo che io reputo eccezionale, cioè ascoltando dischi e recensendoli per quel poco che ne si sa di musica. Spesso sbagliando per alcuni lettori ma qualche volta anche creando con loro quel dialogo e quello scambio che un giornalista ama avere con il proprio pubblico, soprattutto in ambito musicale.

E’ stato un anno pieno di uscite discografiche: alcune molto interessanti, altre un po’ meno, altre molto meno. E si è sentito tutto e di tutto, senza molte distinzioni di sorta e senza nessuna remora iniziale. E si sono scoperti piccoli tesori in mezzo a tutto il mare magnum musicale del 2017.

Ed allora ho deciso di fare un mini-riassunto di tutto l’anno appena trascorso, sia per darmi un piccolo punto nel cammino che ho deciso di intraprendere sia per dare a chi legge questo articolo qualche spunto di ascolto. Forse molte di queste canzoni non vi piaceranno, forse vi faranno ribrezzo. O forse potrebbero pure piacervi. A me sono piaciute. 🙂 Non mi resta che augurarvi buon ascolto.

LP – “Strange
Baustelle – “Betty
Tiziano Ferro ft. Carmen Consoli  – “Il conforto
Brunori SAS – “Il costume da torero
Massimo Ranieri – “Vieneme ‘nzuonno
Diodato – “Uomo fragile
Depeche Mode – “The worst crime
Ed Sheeran – “Galway girl
Jamiroquasi – “Cloud 9
Paolo Benvegnù – “Goodbye Planet Earth
Paola Turci – “Tenerti la mano è la mia rivoluzione
Pentatonix – “Bohemian Rhapsody
Francesco Gabbani – “Magellano”
Ilaria Porceddu – “C’est l’amour
Gorillaz – “Andromeda
Paramore – “Hard times
Foo Fighters – “The Sky Is A Neighborhood
Liam Gallagher – “For What It’s Worth
Cristina d’Avena e Ermal Meta – “Piccoli problemi di cuore

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.