Molti di voi conosceranno VEVO probabilmente solo grazie a quei secondi di pubblicità prima di un qualunque video su Youtube quando si attende con ansia di poter saltare a quello che in realtà si vuole vedere. Pochi di voi invece probabilmente sanno che VEVO è in realtà un vero e proprio media promoter, di proprietà di Sony Music Entertainment, Universal Music Group e Abu Dhabi Media, nato come joint venture tra le tre grandi etichette discografiche Universal Music Group (UMG), Sony Music Entertainment (SME) e Warner Music Group (WMG) per promuovere il proprio materiale musicale. Ed è quello che ultimamente sta facendo sempre più spesso.

In realtà VEVO offre oltre 200.000 video musicali pubblicati su YouTube e ha un proprio sito internet, condividendo spesso con Google annunci pubblicitari e altro, e dal 2016 diffonde i contenuti della “grande triade” dell’etichetta musicale (Universal, Sony e Warner). VEVO, inoltre, presenta delle funzioni simili a YouTube: ha una homepage, si possono impostare preferiti, creare playlist e possiede un motore di ricerca. All’interno si trova una vasta collezione di video musicali, esibizioni dal vivo, backstage dei video e molto altro. Inoltre i videoclip spesso mostrano anche il testo della canzone. VEVO, inoltre, è disponibile anche sotto forma di applicazione per una serie di piattaforme e dispositivi tra cui iOS, Android, Windows Phone, Google TV, Boxee, Xbox 360 e PlayStation e ha un suo premio, VEVO Certified (Certificazione VEVO), che viene dato ai video musicali che hanno ottenuto più di 100 milioni di visualizzazioni.

Ora VEVO ha deciso di lanciare in maniera diretta i nuovi video musicali degli artisti emergenti e non attraverso due iniziative ben precise. La prima punta ad artisti non di nicchia ma più affermati che hanno deciso di affidare a VEVO la promozione dei propri video musicali (ora potete trovare “Non mi avete fatto niente” di Ermal Meta & Fabrizio Moro, “Fortuna che ci sei” di Biagio Antonacci, “Church” dei Fall Out Boy e “Get Out Of Your Own Way” degli U2, giusto per citare qualche nome) e a nomi emergenti della scena musicale italiana e non (Bianco, Bouchra, Federica Abbate, Sfera Ebbasta, The RRR Mob, Takagi & Ketra e NITRO).

La seconda si chiama invece “dscvr – Artists to Watch” ed è un canale video in qui artisti emergenti sono chiamati ad esibirsi dal vivo per promuovere i propri brani in un ambiente professionale e intimo: nel corso di queste settimane si sono susseguiti vari cantanti che hanno eseguito tante piccole chicche (Kojo Funds, Smino, Sigrid, Feid, EarthGang, Pale Waves, Ella Vos, Tayá Music, Jillian Jacqueline, Col3trane, Ashe, ALMA, Au/Ra, Avelino, Lewis Capaldi, IAMDDB, Superorganism, Billie Eilish e Yxng Bane) e si sono fatti conoscere dal grande pubblico, visto il successo che hanno ottenuto alcuni di noi, come Sigrid Solbakk Raabe, nota come Sigrid, cantante norvegese 21enne al suo EP di esordio “Don’t Kill My Vibe” che ne sancisce l’inizio della carriera internazionale e che è stata anche usata nella soundtrack di Sims 4 Parenthood.

A noi fa piacere segnalarvi questa iniziativa perché la consideriamo meritoria e vi lasciamo all’ascolto proprio del nuovo singolo di Sigrid, “Strangers“. Buona visione.

Rispondi