Sono appena trascorsi 6 mesi dallo storico concerto di Vasco Rossi a Modena e per celebrare quell’indimenticabile evento, venerdì 1 dicembre sbarca in alcune sale cinematografiche, in anteprima, il film “Vasco Modena Park Live” diretto da Pepsy Romanoff. Dal 4 al 7 dicembre il film sarà disponibile in tutte le sale d’Italia.
Così il regista ha concepito il docufilm:

La folla, le sue parole e il concerto vissuto come stare sul palco accanto a Vasco“.

Un lungometraggio in presa diretta di oltre due ore e mezza di musica condivisa dai 225.000 spettatori protagonisti e immagini che raccontano 40 anni di vita spericolata in un giorno. La narrazione tutta in bianconero dell’inizio film rende ancora più suggestive le immagini e le parole di Vasco, espresse dal suo sguardo, impresse sul suo viso.
Dalla regia live a quella cinema, Pepsy Romanoff ha impiegato 100 operatori specializzati per girare Il Film e lo ha montato con circa 50 collaboratori.

Lo stesso Vasco ha rilasciato sulla sua pagina facebook un’anteprima “abusiva” del film.
La scaletta divisa in 3 parti:
Siamo partiti dagli anni 80 poi i 90, infine i 2000, mio percorso artistico attraverso una quarantina di canzoni. All’inizio ho fatto un duro incontro, con questa storia qua, mi sono ritrovato di fronte a quello che ero, mi sono confrontato con me, non ero più quello lì, ovviamente…Piano piano però, mi sono riconosciuto, ritrovato, recuperato e…alla fine posso dire che adesso sono completo?!
Per me è stata come una seduta psicanalitica, mi sono ripreso in mano la mia storia umana e tutta la mia storia artistica. Un bel viaggio.
Eh…Modena Park, 40 anni di canzoni! Un avvenimento Unico et Irripetibile! Non si ripeterà mai più! – conclude Vasco – “L’anno prossimo procediamo per stadi dove tutto sarà chiaro, si sa dove si entra e si sa dove si esce“.

Sempre il 1 dicembre arriva in radio “Colpa d’Alfredo“, l’ironico primo brano della scaletta del live modenese, che sarà accompagnato anche da un video tratto dal film.
Infine ricordiamo che è in libreria “Vasco Mondiale, al Modena Park la tempesta perfetta“. L’autore Michele Monina scrive: “provate a pensarle, duecentoventicinquemila persone. Poi provate a portarle fuori Modena…Modena park. E fatele cantare, ballare, emozionarsi, godere per tre ore e mezza di musica e parole. Provateci. Vasco Rossi lo ha fatto il primo luglio 2017, iscrivendo il suo nome e il nome di Modena nel Guinness dei primati: il più grande concerto di sempre. Il concerto, l’evento, la leggenda… Quella volta che Vasco Rossi ha radunato il suo popolo e gliele ha cantate tutte, ma proprio tutte…

Rispondi