Marco Mengoni
© Vittorio Zunino Celotto/Getty Images
Marco Mengoni

A partire da oggi, fino a sabato, Msn ha l’esclusiva della trasmissione del videoclip di Marco Mengoni della canzone “Solo – Vuelta Al Ruedo”, nuovo singolo del cantante italiano.Il brano è caratterizzato da un’atmosfera molto seria e raccolta, culminata da influenze diverse che si amalgamano per creare una canzone dall’assetto particolare. La voce di Marco Mengoni è messa, come sempre, in grande evidenza ed ha il peso fondamentale all’interno di tutti i suoi brani che sono costruiti proprio attorno a questa vocalità molto interessante

Il vincitore di X Factor 3 ha spiegato l’origine del seguente videoclip ieri sulla sua pagina ufficiale dei Facebook con le seguenti parole: “Eccoci finalmente: da domani il video del nuovo singolo di Marco, SOLO, sarà visibile in anteprima su MSN.it. Frutto di un’intensa giornata di riprese nell’atmosfera magica dell’Area di Sutri, nasce da un’idea di Marco Mengoni e Stella Fabiani. La storia è stata coreografata da Silvio Oddi, per la regia e la fotografia di Gianluca “Calu” Montesano.””

Il brano sembra stia convincendo molto il pubblico e la lotta fra Marco Mengoni ed Emma Marrone per raggiungere la vetta italiana dei singoli più venuti è sempre più aspra. Il luogo scelto per le riprese sembra molto adatto ai numerosi simbolismi e rimandi presenti nel video. Marco Mengoni quasi sempre ripreso in primo piano così come il significato della storia che è messo bene in evidenza proprio dalla particolare regia del video.

Un videoclip che va riguardato più volte per scoprire il reale significato intrinseco ad esso ma che, a primo impatto, sembra rimandare buone sensazioni. Il bianco e nero sempre messi in primo piano così come la metafora di una salvezza possibile ed immaginabile. Una lotta costante, fisica ma soprattutto mentale verso la strada della verità. Particolare e liberatoria la pioggia finale che sembra voler donare ancora un significato maggiore all’intero lavoro.

Ecco qui il video di “Solo” di Marco Mengoni: cosa ne pensate?

4 Commenti

  1. Mi stupisce l’intensità di questo ragazzo, intensità vocale e di immagine, forse l’aspetto più interessante è che con questa forza egli riesce a sciogliersi dai vincoli di immagine da cui pure prende il via. Sicuramente c’è dietro una grande cura anche riguardo al marketing ma la forza è che da tutto questo non è schiacciato anzi…
    La fine somiglia per emozione a quella di Blade Runner e la pioggia da un’idea di sollievo.

  2. sono stufa marcia che questo ragazzo venga per forza paragonato a qualcuno secondo me lui ha già una sua identità ben chiara e sicura………vivetelo così……

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.