News Adele | © Dave Hogan /Getty Images

Pubblicato il dicembre 29th, 2011 | da Luisa Fazzito

0

Adele al Rolling Stone: “Ho ancora paura del pubblico, mi terrorizza”

E’ la donna dei record di questo 2011, Adele , una voce che ha ipnotizzato davvero tutti e che con il suo ultimo album “21” ha venduto oltre 16 milioni di copie in tutto il mondo. Eppure, nonostante i bei numeri e i numerosi riconoscimenti ottenuti, la cantante inglese confessa a Rolling Stone – in edicola dal 30 dicembre – che ogni volta che deve salire sul palco continua a farsela sotto come una debuttante.

Adele | © Dave Hogan /Getty Images

La sorpresa più grande di questi ultimi 12 mesi è stato proprio il suo “21” che con quel mix di energia, soul, fragilità e assoluta trasparenza emotiva ha regalato pezzi come “Someone Like You” – brano in cui Adele saluta per l’ultima volta un ex fidanzato in procinto ora d sposarsi: “Tutte le sue canzoni si basano su persone vere e fatti realmente accaduti” – spiega il bassista che l’accompagna dal vivo, Sam Dixon – “Talvolta può essere davvero dura, per lei, cantarle“.

Durante le registrazioni dell’album Adele ha scoperto che il suo ex si era ri-fidanzato e fosse prossimo alle nozze. Da allora, confessa a Rolling Stone, non è più uscita con nessuno:

Non mi sento pronta. Credo di essere ancora troppo fragile. Non sono più innamorata di lui, ma ancora lo amo

Ciò che sorprende dalla lunga intervista rilasciata per Rolling Stone è però l’ammissione della paura da palco, infatti Adele spiega:

Il pubblico mi terrorizza. Me la faccio letteralmente sotto! Ad Amsterdam avevo talmente tanta paura che sono scappata, dall’uscita di emergenza. A Bruxelles, per la tensione, ho vomitato addosso a una persona. Non mi piace andare in tour, ma so che devo farlo, e così ho continui attacchi d’ansia. Per superare l’ansia cerco di pensare che non c’è nulla che potrà andare storto. E se sono davvero nervosa, allora racconto barzellette. Funziona! Sul serio!

Per chi soffre di paura da palco, in genere la tensione svanisce nel momento stesso in cui inizia lo spettacolo. Non è così per Adele. Per lei, al contrario, le cose peggiorano:

Non mi calmo fino a quando lo spettacolo non è finito e io ho abbandonato il palco. Fino all’ultimo, il pensiero che qualcuno abbia pagato 20 dollari per vedermi e poi magari pensi: ‘Oh, la preferivo su disco’, beh… mi atterrisce!

Adele è molto apprezzata dal pubblico e dagli addetti ai lavori che subito ne hanno riconosciuto il valore artistico. Anche tra i colleghi è molto alta la considerazione per l’artista inglese, tra tutte quella di Beyoncé. Alcuni mesi fa alla cantante di “Rolling in the deep” era stato proposto di conoscere Miss Knowles e questo ovviamente le ha scatenato un attacco d’ansia:

Lei è apparsa dal nulla, splendida. Mi ha detto: “Sei fantastica! Ascoltarti è come ascoltare la voce di Dio”. Ci credi che abbia detto una cosa del genere? Beh, è andata esattamente così. Dopo esserci salutate, io sono uscita sul terrazzo e mi sono messa a piangere come un’isterica“.

Ciò per cui invece Adele assicura di non agitarsi affatto è il proprio peso ed infatti giura di non essere mai stata a dieta:

La mia vita è già un dramma, non ho tempo di preoccuparmi di qualcosa di insignificante tipo il mio aspetto fisico. Non mi piace andare in palestra, mentre mi piace parecchio mangiare e bere. Anche se fossi in forma perfetta, comunque, non credo che tirerei fuori tette e sedere. Mi piacciono le tette e le chiappe di Lady Gaga, così come mi piacciono le tette e le chiappe di Katy Perry. Davvero. La mia musica, però, è un’altra cosa. Non faccio musica per gli occhi. Faccio musica per le orecchie“.

Tags: , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Appassionata di calcio e sport, amante di tutto ciò che è rock e grunge, apprezza la musica e ne scrive quotidianamente. Ama i live e segue con passione gli eventi mediatici, coordina con entusiasmo il gruppo editor di MelodicaMente.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi