con molta attesa: Manuel Agne..." /> Afterhours "Padania" ascolta il primo singolo del nuovo disco

News Afterhours - Padania

Pubblicato il marzo 30th, 2012 | da Greta C

0

Afterhours “Padania”, l’ascolto del primo singolo dal nuovo disco

Stiamo aspettando il disco degli Afterhours “Padania” con molta attesa: Manuel Agnelli e soci, nella loro lunga carriera musicale fatta di grandi dischi e sperimentazione, non sono mai stati banali, hanno cambiato forma, prospettive, desideri musicali ma sono sempre stati uno dei grandi, grandissimi nomi del panorama musicale italiano. Hanno presentato il titolo del disco così come il concept al Museo del Novecento a Milano, uno spazio insolito e moderno, uno spazio particolare proprio come era nella loro volontà sottolineare.

Mancano ancora una manciata di giorni  all’uscita dell’album che vedrà la luce il 17 Aprile 2012  e sarà disponibile anche in versione super deluxe ed ora arriva un singolo, il brano che dona  nome allo stesso disco. In radio il pezzo inizierà a circolare proprio da oggi ma, ormai si sa, il mezzo più incisivo attualmente è il web e anche gli Afterhours non potevano farne a meno. “Padania” anticipa i contenuti del disco: un disco che ci si aspetta sia incisivo, come sempre un indicatore della società attuale, un disco di impegno sociale ma anche capace di raccontare la vita di tutti i giorni. In “Padania”, ascoltando le parole della stessa band, ci sarà sperimentazione e soluzioni musicali, ci sarà un grande e forte riconoscimento di molte persone e i fan degli Afterhours possono aspettarsi un disco grandioso, uno di quelli che faccia esclamare: “ecco, sono ritornati e ci mancavano davvero tanto”.

Afterhours - Padania

Afterhours - Padania | Artwork

Seppur questo sia il primo singolo ufficiale, era già stato diffuso il brano “La tempesta è in arrivo” che è stato utilizzato come soundtrack di “Faccia d’angelo” miniserie andata in onda su Sky Cinema. “Padania” giunge però come una perla diversa, come il centro di tutto il disco: il video diretto da Alessio Muzi sarà in programmazione dal 10 Aprile 2012. Diciamocelo, non vogliamo stendere tappeti rossi per gli Afterhours ma, ogni volta che si sente un loro brano è un grande orgoglio, è un orgoglio vedere ma soprattutto sentire canzoni create su una realtà italiana ma che riescono ad essere trasportate perfettamente anche all’estero.

Prima di “Padania”, la band si è dedicata ad un periodo di sperimentazione e scoperta in USA, un ambiente a loro molto caro. Ricordiamo che il tour degli Afterhours non è ancora stato annunciato, ciò che si sà per certo è la loro presenza al Rock in Roma 2012 dove si esibiranno il 7 Giugno. Altre date saranno annunciate e, si spera molte, sempre da Giugno in poi.

Ricordiamo che gli Afterhours sosterranno anche il Teatro Coppola di Catania mediante un concerto in programma il 9 Aprile 2012:  gli incassi del live andranno a sostegno del Teatro Coppola, considerato uno spazio d’arte e di socialità libero. Manuel Agnelli, Rodrigo D’Erasmo e Roberto dell’Era, una parte degli Afterhours, dunque, stanno già progettando un evento speciale per l’occasione: un set minimale di musica e cultura con tanto di letture e improvvisazioni.

Per ora, sono stati annunciati gli incontri di presentazione del disco che avverranno tutti alla FNAC:

  • Lunedì 16 aprile 2012– Milano
  • Martedì 17 aprile 2012– Verona
  • Mercoledì 18 aprile 2012– Torino
  • Sabato 28 aprile 2012– Firenze
  • Domenica 29 aprile 2012– Roma
  • Martedì 3 maggio 2012- Napoli

Concludiamo ora proprio con il singolo “Padania”: ciò che emerge senza dubbio è un grande brano di protesta e la dimostrazione che per dire qualcosa di scomodo, per evidenziare dei problemi, non è necessario urlare. E’ un brano che risulta delicato, seppur con un testo molto carico di contenuti. C’è un tocco di speranza in questo brano che si muove su qualcosa che si vuole ma di cui si è dimenticato il significato. E’ una soundtrack perfetta per la vita della maggior parte della popolazione: ancora una volta, gli Afterhours, sanno raccontare la gente.

 

Tags: , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi