News Arena-di-Verona-2010-Lo-spettacolo-sta-per-iniziare

Pubblicato il maggio 31st, 2011 | da danniapavan

0

Arena di Verona – Lo Spettacolo sta per iniziare apre la stagione lirica

Dopo il successo dell’edizione 2010, con il 21,83 % di share e oltre 4 milioni e mezzo di spettatori, torna “Arena di Verona, lo spettacolo sta per iniziare” serata di gala per l’apertura della stagione dell’opera, programma di Gianmarco Mazzi per Arena Extra, scritto da Ivano Balduini e Francesco Valitutti, con la regia televisiva di Sergio Colabona.

L’evento in diretta televisiva su RaiUno e radiofonica su RADIOUNO condotto per  il secondo anno consecutivo da Antonella Clerici, in diretta in prima serata Raiuno, presenterà  Mercoledì 1 giugno 2011 all’Arena i momenti più conosciuti e suggestivi delle opere dell’89° Festival lirico areniano. Tra questi  “La Traviata”, “Il Barbiere Di Siviglia”, “Nabucco”, “Roméo Et Juliette“, “La Bohème” e “Aida“. Per ogni romanda ci sarà l’introduzione di Antonella Clerici, che indossando costumi d’opera creati per l’occasione, racconterà la struttura narrativa.

La serata di apertura è inserita all’interno del calendario degli eventi per le celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, Arena Di Verona, Lo Spettacolo Sta Per Iniziare è stato appositamente programmato, e così sarà anche per i prossimi anni – nella sera di vigilia della Festa della Repubblica.

Nel presentare l’evento, il sindaco Flavio Tosi aveva parlato di uno straordinario strumento di promozione per la stagione areniana, che ha offerto a Verona un’occasione unica per confermare l’importanza che la lirica ricopre per la nostra cultura e il nostro turismo“, mentre il sovrintendente Francesco Girondini, in riferimento alla prima edizione, ha affermato: È stata una scommessa vinta. L’intenzione è di far diventare questo spettacolo un appuntamento fisso della stagione lirica, in programma il 1° giugno di ogni anno, alla vigilia della festa della Repubblica.

Lo scorso anno arrivavo all’Arena dopo il successo dell’Ariston. Era tutto nuovo, dice la presentatrice, Quest’anno sarò più difficile, trattandosi di una riconferma per la quale bisogna dare ancora di più. Speriamo che piaccia altrettanto. Tra gli artisti che si esibiranno sul palco dell’Arena, GianMarco Mazzi ha annunciato il ritorno di Gianni Morandi, che canterà la canzone di Mogol “Risorgimento”. Sembra che l’Arena con il suo immenso spazio suggestivo incuta un certo timore. Infatti anche Morandi nella conferenza stampa ammette: “Spero di fare una buona figura nel tempio della musica. Cantare con la grande orchestra dell’Arena è un’emozione eccezionale. Non siamo abituati e quando ci troviamo qui è un brivido solo fare le prove.

Ad alternarsi con lui sul palco ci sarà la presenza di grandi artisti che interpreteranno brani legati alla tradizione della musica italiana e internazionale, e naturalmente faranno ascoltare i momenti più conosciuti delle opere in programma: Zucchero, i Modà, rivelazione pop dell’anno, David Garret, Erwin Schrott. Non solo lirica ma promozione della bella musica a 360 gradi: con questi big i momenti d’opera saranno alternati ad esibizioni uniche di grandi artisti che interpreteranno brani legati alla tradizione della musica italiana e internazionale e non solo.

Oltre alla suggestiva cornice dell’Arena, saranno parte integrante dello spettacolo il Coro e l’Orchestra dell’Arena – alla cui direzione si alterneranno per la parte lirica i Maestri Julian Kovatchev e Andrea Battistoni e per la parte pop il Maestro Marco Sabiu – le masse artistiche areniane, oltre 500 artisti nei loro splendidi costumi e un’ambientazione creata attraverso uno straordinario spettacolo di luci ed elementi scenografici personalizzati alle opere.

Tags: , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi