News Arisa vince il Festival di Sanremo 2014 | Screenshot

Pubblicato il febbraio 23rd, 2014 | da Luisa Fazzito

0

Arisa vince Sanremo, la critica premia De Andrè e i Perturbazione

La 64° edizione del Festival di Sanremo si chiude con la vittoria di Arisa con “Controvento” eludendo i pronostici che davano per certa la vittoria di Francesco Renga. Alle spalle di Arisa l’inedita e sorprendente coppia formata da Raphael Gualazzi & The Bloody Beetroots e al terzo la rivelazione dell’anno Renzo Rubino. Con

L’ultima serata del Festival di Sanremo si è aperta con l’entrata in scena di Terence Hill nei panni di Don Matteo chiamato a suggellare il matrimonio artistico tra Fabio Fazio e Luciana Littizzetto (finché Sanremo non ci separi, ndr) ad aprire la gara invece ci pensa Giuliano Palma con la sua Così lontano a seguire tutti gli altri concorrenti compreso Riccardo Sinigallia (fuori gara). La giura di qualità presieduta da Paolo Virzì attenta attenta giudica i brani presentati decretando anche il Premio della critica “Mia Martini” che quest’anno è stato assegnato a Cristiano De André per “Invisibili“, la canzone “scartata” fra le due che l’artista aveva portato in gara. Ai Pertrbazione invece va il premio della sala stampa radio e tv per  “L’unica“.

Arisa vince il Festival di Sanremo 2014 | Screenshot

Arisa vince il Festival di Sanremo 2014 | Screenshot

Il 64° Festival di Sanremo è anche l’occasione di vedere sul palco dell’Ariston, per la prima volta nella sua carriera, Luciano Ligabue (escludendo l’apertura del Festival il 18 Febbraio con “Creuza de ma” in omaggio a De Andrè) Il rocker di Correggio con il suo mini live ha trasformato l’Ariston in uno stadio presentando due brani da “Mondovisione“, “Il sale della terra” e “Per Sempre“, e due dei brani più significativi della sua carriera “Certe Notti” e “Il giorno di dolore che uno ha“.

Ospite anche Crozza che per non rischiare i fischi dello scorso anno si cimenta in un monologo seguendo il liet motiv di questo festival, La grande bellezza, ricordando all’Europa  quanto di bello “prodotto” dall’Italia fin dal Rinascimento.

Ospite internazionale Stomae, il cantautore belga che sta incantando mezzo mondo. Il giovane ha presentato “Formidable” e, in tema con il brano, l’ha cantata calandosi nei panni di un ubriaco perchè – ha spiegato – “un ubriaco, prima di essere un ubriaco è un uomo solo“. Purtroppo solo un brano quando avremmo preferito ascoltarne altri due almeno.

Le luci del Festival calano sulla proclamazione di Arisa coma vincitrice. L’appuntamento è per la prossima edizione dove ad attenderci probabilmente non ci saranno Luciana Littizzetto e Fabio Fazio.

Tags: , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Appassionata di calcio e sport, amante di tutto ciò che è rock e grunge, apprezza la musica e ne scrive quotidianamente. Ama i live e segue con passione gli eventi mediatici, coordina con entusiasmo il gruppo editor di MelodicaMente.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi