News

Pubblicato il novembre 1st, 2012 | da Pina Capuozzo

0

All’asta il basso distrutto da Kurt Cobain in “Smell like teen spirit”

Ricordate il basso distrutto da Kurt Cobain nelle scena finale del video di “Smells like teen spirit“? Ebbene, sarà messo all’asta il mese prossimo da Christie’s a Londra. Quello che resta dello strumento in questione sarà, dunque, venduto ad un prezzo che oscillerà tra le 15.000 e le 25.000 sterline (circa 31.250 euro). Una cifra esorbitante, ma non paragonabile ai 100 mila dollari versati nel 2008 per l’acquisto della chitarra Fender Mustang appartenuta al frontman dei Nirvana, anch’essa distrutta durante la data in New Jersey del loro primo tour americano.

Nel celebre video del brano, che nel 1991 divenne simbolo della band statunitense e inno di un’intera generazione, Kurt Cobain spacca il basso del compagno Krist Novoselic, il quale, avvertito prima delle intenzioni del compagno, aveva deciso per le riprese della clip di acquistare lo strumento usato a un banco dei pegni.

Kurt Cobain |© Frank Micelotta/Getty Images

La casa d’aste londinese metterà in vendita il leggendario basso il prossimo 29 novembre. In quell’occasione, potranno essere acquistate altre memorabilia musicali, come un’annuario di Bob Dylan risalente al 1958 stimato sulle 6.000 sterline. Il diario del cantautore folk  contiene anche il seguente messaggio, scritto di proprio pugno quando era ancora uno studente: “Caro Jerry…beh, l’anno è quasi finito ora eh? Ricordati delle sessions giù a Collier. Continua ad esercitarti con la chitarra e forse un giorno sarai un grande musicista! Un amico, Bob Zimmerman“.

Inoltre, tra i lotti messi all’asta ci saranno anche altri curiosi e rarissimi cimeli: la frusta di Indiana Jones, che potrebbe raggiungere le 15.000 sterline e la vistosissima tuta con dettagli argentati indossata da Mick Jagger per il tour statunitense che i Rolling Stones tennero nel 1972. La stima di questo indumento è di circa 12.000 sterline.

Nirvana – “Smells like teen spirit”

Tags: , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi