News Blur

Pubblicato il dicembre 9th, 2011 | da Greta C

0

BRIT Awards 2012: i Blur vincono il premio alla carriera

Sono fra i più famosi premi UK e, quest’anno, i vincitori dei BRIT Awards , meglio conosciuti come Brits sono i Blur, band originaria del Regno Unito che ha avuto il merito di essere fra i maggiori esponenti del britpop britannico per almeno due decenni. I Blur, nella giornata di giovedì, hanno dunque ricevuto l’annuncio di essere i vincitori nella categoria “Outstanding contribution to music” dei BRIT Awards di quest’anno, ventuno anni dopo l’album di debutto “Leisure”. La premiazione avverrà il 21 Febbraio 2012 anche se, come molti premi influenti, l’annuncio del vincitore viene fatto alcuni mesi prima.

Blur

Blur | © Ian Gavan/Getty Images

BRIT Awards 2012: il premio alla carriera

La band nata a fine anni Ottanta divenne una dei maggiori protagonisti della scena britpop partecipando ai live più acclamati del pianeta e rivelandosi essere uno dei gruppi più copiati dalle nuove band emergenti. Damon Albarn, Graham Coxon, Alex James e Dave Rowntree, hanno recentemente parlato di un possibile album nel 2012 anche se al momento la questione sembra ancora essere approssimativa.

A distanza di poche ore dall’assegnazione del prestigioso premio alla carriera, è stato proprio Damon Albarn a parlarne, intervistato a riguardo:

E’ bello ricevere un riconoscimento per il lavoro, il cuore e la gioia che abbiamo dedicato a questa band.

David Joseph, durante l’annuncio del vincitore del premio alla carriera, in veste di responsabile della manifestazione e dei relativi premi, ha dichiarato la motivazione per cui i vincitori sono stati proprio i Blur, con le seguenti parole:

I Blur sono una seminale band britannica che avrebbe meritato questo premio da tempo. Il loro contributo alla musica della nostra nazione è immenso; il loro nome è la scelta migliore per la reintroduzione di questo premio, che non avevamo assegnato lo scorso anno.

Ricordiamo che il premio, in passato, è stato vinto da molti volti noti come Paul McCartney, U2, Paul Weller, Oasis, Sting, The Who, Fleetwood Mac, Van Morrison e i Queen.

BRIT Awards: la storia

La storia dei BRIT Awards è davvero interessante: la prima edizione fu svolta nel 1977 grazie alla BPI, associazione di categoria dell’industria discografica britannica. Purtroppo, nel corso degli anni i BRITS sono stati spesso al centro delle polemiche in quanto le grandi sponsorizzazioni e il coinvolgimento di una determinata industria musicale nell’assegnazione di questo premio ha spesso portato a scelte poco democratiche ed unicamente commerciali. Robbie Williams, anni fa, chiuse questa polemica precisando che i BRITS sono premi assegnati dall’industria musicale all’industria musicale.

Guardando l’assegnazione dei premi, iniziando dalle edizioni più recenti si leggono nomi come Arcade Fire, Lady GaGa, Tinie Tempah, Kings Of Leon, Foo Fighters, Arctic Monkeys, The Killers, Kaiser Chiefs, Scissor Sister e molti altri gruppi che hanno segnato la storia della musica: sembra dunque che la nuova tendenza sia quella di premiare artisti comunque sia di qualità e di grande valore musicale tenendo in considerazione, però, anche la classifica e i numeri di vendite.

Per quanto riguarda il premio della critica ossia il “Critics Choice Awards” i nomi in gara sono tre: Emeli Sande, Maverick Sabre, Michael Kiwanuka. Il seguente premio è stato vinto precedentemente da artiste come Florence & The Machine, Adele, Jessie J. Il nome del vincitore della categoria sarà annunciato il 15 dicembre 2011. Il “Critics Choice Awards”, inoltre, vede la stretta collaborazione di War Child, un ente di beneficienza internazionale che protegge i bambini che sono costretti a vivere nella aree di guerra più pericolose al mondo.

La premiazione ufficiale, con tanto di trasmissione in diretta dall’emittente televisiva ITV1, si terrà all’O2 Arena di Londra per il secondo anno consecutivo. La cerimonia, negli anni precedenti, veniva invece tenuta alla Earls Court. Per questo appuntamento britannico molto sentito in madre patria sono già state confermate alcune esibizioni fra cui Take That, Rihanna, Arcade Fire, Adele, Mumford & Sons, Tinie Tempah, Cee Lo Green e Plan B.

Augurandoci di ricevere presto notizie inerenti ai prossimi progetti dei Blur, ci congratuliamo per questa autorevole vittoria.

Tags: , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi