News Daft Punk | © Frazer Harrison/Getty Images

Pubblicato il aprile 24th, 2013 | da Chiara B

0

Daft Punk sopra ogni record: “Get Lucky” il più ascoltato su Spotify

Dopo otto anni di silenzio i Daft Punk sono tornati e l’accoglienza del pubblico non poteva essere delle migliori: “Get Lucky”, singolo di lancio del nuovo album “Random Access Memories”, ha infranto il record di streaming su Spotify negli Stati Uniti ed in Gran Bretagna. I dati numerici esatti non sono stati ancora resi noti da parte della piattaforma, ma ciò che è certo è che mai prima d’ora un brano era stato ascoltato così tante volte da così tante persone in appena 24 ore dalla sua pubblicazione. Un simile risultato, ad essere onesti, non sorprende: l’attesa che nei mesi passati si è creata attorno al nuovo lavoro discografico del duo francese non poteva che esplodere in questo modo, portando via con la sua onda d’urto ogni soglia di record ancora valido.

“Get Lucky” è stato reso disponibile al download presso gli stores digitali lo scorso 19 Aprile 2013 ed anticipa l’album “Random Access Memories”, che sarà invece distribuito nei negozi fisici ed on line a partire dal prossimo 21 Maggio.

Daft Punk | © Frazer Harrison/Getty Images

Daft Punk | © Frazer Harrison/Getty Images

Fin da quando si cominciò a mormorare che questo brano sarebbe nato dalla collaborazione dei Daft Punk con Pharrell Williams, in veste di interprete vocale, il pubblico si è cominciato a dividere tra favorevoli e contrari. Divisone che, ovviamente e come giusto che sia, è andata accentuandosi dopo l’ascolto di “Get Lucky”. Ha messo invece tutti d’accordo la presenza di Nile Rodgers (ex Chic) alla chitarra.

Gli otto anni di silenzio da quello “Human After All”, che al contrario aveva richiesto tempi di lavorazione molto più stretti, assieme alle continue notizie (più o meno attendibili) che de Homem-Christo e Bangalter lasciavano trapelare con spirito goliardico, hanno contribuito a creare un’attesa sfociata poi nel record di ascolti su Spotify in un solo giorno negli USA ed in Gran Bretagna, battendo i rispettivi detentori “Thrift Shop” di Macklemore e “Pompeii” dei Bastille.

Tags: , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi