Interviste Diana Del Bufalo

Pubblicato il luglio 31st, 2013 | da Carmen Pierri

0

Diana Del Bufalo, da Amici alla Gialappa’s con un sogno nel cassetto

Nel 2010 Diana Del Bufalo comincia la sua esperienza ad Amici, e partita come cantante, poi riscoperta anche come una bravissima attrice comica è stata protagonista in numerose occasioni televisive che l’hanno mostrata oltre che come cantante anche come valida presentatrice. Non solo musica nella vita di Diana, ma tante occasioni prese al volo e tanti piccoli sogni realizzati, che ad oggi la portano in rotazione radiofonica con il freschissimo singolo BEEP BEEP (A Ha). Complice di tutto questo una naturalezza spontanea e un sorriso sempre stampato sul viso che fanno di lei non solo una piacevole presenza ma anche una piacevole artista da seguire. In occasione di una chiacchierata con Diana scopriamo che le sue ambizioni sono tante, ma prima di tutto nel suo cuore batte la musica, compagna fedele della sua giovinezza.

Figlia di un talent show, la tua strada è stata tutt’altro che spianata sin dal primo momento, come da tradizione hai fatto la tua gavetta, ovviamente in ambienti poco anonimi. Quali sono le cose che hai imparato da queste esperienze, e quale vantaggio ha chi parte dalla televisione?

Amici è stato il mio trampolino di lancio e senza di quello non sarei qui a parlare con te… è stato tutto inaspettato perché ormai avevo perso le speranze di fare la cantante, mi avevano sbattuto la porta in faccia parecchie persone. Amici mi ha ascoltato per la prima volta e mi ha fatto emergere, poi tutto quello che è venuto dopo è stato un sogno. Il vantaggio della televisione è l’immediatezza! Ti si può vedere anche per poco in televisione, parli o canti una canzone, il giorno dopo vai al centro commerciale e ti fermano per chiederti se sei davvero tu, oppure ti danno occhiate e parlano a bassa voce indicandoti. Io ci sono stata per quasi un anno intero in tv, mi sono accorta che mezzo enorme di comunicazione è!

Quale campo pensi dia più soddisfazione la recitazione o il canto? E nella tua esperienza, partita dal canto, hai scoperto una nuova dote con la recitazione o è stata solo una piccola parentesi?

Niente è una piccola parentesi per me, faccio tesoro di tutte le esperienze e amo talmente tanto il mondo dello spettacolo che se potessi farei tutto!
Sono prima di tutto una musicista e una cantante, suono il pianoforte e studio armonia da 10 anni, non ho mai preso lezioni di canto e non lo ritengo necessario per la musica pop. L’attrice la rifarei molto volentieri, è stata un esperienza stupenda e diversa da come me la immaginavo, c’è davvero un grande lavoro dietro un film che sembra semplice e leggero.

Diana Del Bufalo

Diana Del Bufalo

Il tuo nuovo singolo ha tutta l’aria di poter competere con successi pop internazionali, complice il canto in inglese, il girl power e un pizzico di comicità che non guasta mai. Come pensi di procedere in futuro, cosa ti suggeriscono i tuoi sogni?

Il mio desiderio da sempre, da quando ero bambina, è sempre stato quello di fare la cantante, il mio carattere autoironico e un po’ svampito può solo giovarmi, magari sperimentando un tipo di musica “positiva” e non le solite ballate d’amore non corrisposto. Anche se le ballate mi piacciono molto e nel mio disco ce ne saranno tante, ma farò in modo di renderle meno tristi! Per quanto riguarda il futuro sono una a cui non piace pensare cosa accadrà perché prendo la vita cosi come viene, gli impegni lavorativi me li propongono sempre all’ultimo minuto!

Vengono continuamente criticati quei giovani talenti, che come te, partono dalla tv per poter realizzare il proprio sogno. I Talent show costituiscono un grande trampolino di lancio per chi ha scarse possibilità nella propria realtà di poter emergere. Una critica costruttiva o solo un vano tentativo di attaccare qualcosa di così vulnerabile per raccogliere facili consensi?

Il mondo cambia e la musica pure, i talent show non sono altro che “una nuova possibilità” per realizzare i tuoi sogni. I criticoni non hanno la minima idea di come funziona, non è che vai a fare i provini, apri bocca e gli dai fiato, ai provini vanno più di 30 000 persone, io sono stata fortunata perché sono entrata al primo provino ma c’è gente che ci prova da 6 anni ad entrare e ancora non ci è riuscito, i provini sono impegnativi come la gavetta, è logico che i talent te ne tolgono un po’ di gavetta, grazie alla forza della tv, ma questo non cambia. Nel percorso del talent sei seguito da persone competenti e impari moltissimo. Io ho fatto i provini perché non riuscivo effettivamente
ad emergere, malgrado mi accompagnassi al pianoforte e alla chitarra, suonavo nelle band, mi sentivo molto mediocre. Per me Amici è stata una salvezza!

In bocca al lupo per tutto con la musica, con la recitazione e con la tua veste di “presentatrice”. In realtà ti riesce tutto molto bene, sei per il va’ dove ti porta il cuore o va’ dove ti porta il successo?

Grazie mille e crepi il lupo. Guarda non ti voglio mentire perché non voglio essere quello che alle persone PIACE ma voglio essere me stessa e quindi ti dico un po’ “dove ti porta il cuore” e un po’ “dove ti porta il successo” questo non vuol dire “scendere a dei compromessi” attenzione, quello non farei mai! Bisogna fare le cose che si è disposti a fare. Il cuore è importante ascoltarlo però se vuoi una cosa molto ardentemente qualche sacrificio bisogna farlo.

La tv è un preziosissimo mezzo di comunicazione, e ben venga se giovani talenti come Diana riescono a trovare la loro strada per mezzo di talent e programmi televisivi che spingono giovani artisti a promuoversi. Diana è l’esempio di chi, non rinunciando ai propri sogni, coglie le occasioni al volo e prosegue nel suo cammino verso la realizzazione dei suoi desideri, vuoi più umili vuoi più ambiziosi.

Tags: , ,


Informazioni sull'Autore

Lo studio del pianoforte avvicina il suo cuore alla musica in tenera età facendole sviluppare presto una passione per tutta la musica esistente. Appassionata di musica strumentale è una biologa prestata alla critica musicale. Amante dell'indierock, la sua unica certezza i Radiohead. La musica, l'evoluzione e i numeri la sue passioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi