News 10 giorni suonati-locandina

Pubblicato il gennaio 27th, 2011 | da Vittoria Borgese

0

Ecco i nomi dei primi ospiti della rassegna 10 Giorni Suonati

E’ già tutto pronto per la seconda edizione 10 Giorni Suonati, la rassegna che mette insieme concerti, appuntamenti culturali ed enogastronomia nella cornice del castello di Vigevano.

Anche quest’anno la manifestazione si terrà tra la fine di Giugno e l’inizio di Luglio, ma già oggi sono noti i nomi dei primi artisti che si esibiranno: moltissimi i musicisti  di fama internazionale che parteciperanno all’evento.

John Mayall con i suoi Bluesbreakers, che nemmeno a dirlo suoneranno musica blues, si esibiranno il 28 Giugno e nella stessa serata sul palco ci sarà anche la  Black Country Communion, la  super band che secondo la critica di settore sarà l’act imperdibile della prossima stagione.

Già confermata per il giorno seguente (29 Giugno) l’unica data italiana di Jeff Beck, uno dei chitarristi britannici più influenti degli anni sessanta e settanta.

Poi il 7 Luglio sarà la serata dei Black Crowes, che torneranno in Italia dopo oltre dieci anni di assenza, per l’ unica data nel nostro paese del loro “Say Goodnight to the bad guys Tour“, che  porterà la band dei fratelli Robinson sui palchi di tutto il mondo per presentare il greatest hits “Croweology“, da poco pubblicato anche in Italia.

Il 24 Luglio sarà invece la volta di Jack Johnson, cantautore australiano che con i suoi ultimi due album ha venduto  10 milioni di copie nel mondo e che manca dall’Italia dal 2006, anno in cui  fece registrare il tutto esaurito all’Alcatraz di Milano.

Gli altri  musicisti che completeranno il programma  della rassegna saranno a breve confermati, intanto da oggi è possibile acquistare i biglietti per ciascun concerto.


Tags: , , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Spirito pratico e razionale, ama la musica in tutte le sue forme come strada per lasciarsi andare alle emozioni. Condivisione e lavoro di squadra sono le sue parole d'ordine; Lenny Kravitz e Francesco De Gregori il suo debole.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi