Anteprime La copertina del singolo

Pubblicato il giugno 2nd, 2011 | da Massimo Volpi

0

Heike Has The Giggles, il nuovo singolo

Ancora una volta è successo. Ancora una volta mi son domandato se il gruppo che stavo ascoltando fosse davvero italiano. Ancora una volta la risposta è stata sì!  Sta capitando sempre più spesso, ormai. Significherà che anche l’Italia si è (ri)scoperta Paese dove suonare rock non è proibito. Dove non esistono solo le Amoroso, le Noemi o le Laura Pausini.

gli Heike has the Giggles

E proprio dal paesino della Laura nazionale, Solarolo, provincia di Ravenna, provengono questi tre ragazzi poco più che ventenni: Heike has the Giggles. In relatà già da un lustro li potete incrociare nei locali di mezzo mondo; hanno aperto live di artisti internazionali (Tricky, Wombats, Glasvegas..); vincendo l’edizione 2008 di ItaliaWave hanno potuto dividere il palco con i Chemical Brothers e da allora pare che nessun palco sia irraggiungibile per loro. Toronto, Berlino e Sonic Visions in Lussemburgo e soprattutto Eurosonic Festival 2010 a Groningen in Olanda (unici italiani con Negrita e Calibro 35). Ieri sera, con un speciale evento all’Hana Bi (Marina di Ravenna), gli HhtG hanno presentato il loro nuovo singolo, Dear Fear. Una canzone esplosiva, dalle sonorità puramente rock con divertenti influeze ska. Una canzone che scalda e fa saltare. Il lato B del 45 giri offre invece una Teenager dal ritmo ancora più veloce e trascinante. Ottime premesse per il prossimo loro disco, previsto per l’autunno. I due pezzi sono scritti da Emanuela Drei, splendida voce e unica chitarra sul palco, che a tratti mi ricorda qualcosa di Taylor Momsen (Pretty Reckless) e di Hayley Williams (Paramore). Ma, a essere sinceri, forse è qualcosa di più. Forse mi fa venire in mente Bjork. Completano la line-up Guido Casadio alla batteria e Matteo Grandi al basso. Semplici ed efficaci, sono davvero un concentrato di energia e divertimento. Quest’estate, se vi capita (o fatelo capitare), cercare di andare a goderveli live; per sapere dove trovarli tenete  d’occhio il loro sito. Per ascoltare (e comprare) il singolo in questione, invece, questo è link diretto alla pagina. Ancora una volta l’indie rock italiano riesce a convincermi che tutto quel movimento “nascosto” sta venendo sempre più a galla. Ancora una volta Foolica Records deve essere orgogliosa di essere l’etichetta di un prodotto prelibato così ben confezionato.

La copertina del singolo

Tags: ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi