, i..." /> Michael Jackson: le verità dei bodyguard | MelodicaMente

News no image

Pubblicato il marzo 18th, 2010 | da Mara Parlongo

8

Michael Jackson: le verità dei bodyguard

Mike Garcia, Bill Whitfield e Javon “BJ” Beard, i tre bodyguard, che sono stati accanto al Re del Pop per alcuni anni, meglio conosciuti, come “The inner circle”, rivelano le loro verità al programma televisivo “Good Morning America” della BBC; secondo le loro dichiarazioni, infatti, Michael Jackson era assolutamente eterosessuale, e negli ultimi anni avrebbe avuto almeno due fidanzate ufficiali.

Le loro dichiarazioni sono state molto coerenti e precise, Whitfield, infatti ha dichiarato: “Sono un uomo e gli uomini riconoscono gli altri uomini. Siamo stati accanto a lui a sufficienza per poter dire che Michael era un uomo“, anche le parole parole di Garcia sono state determinate ed esaurinti: “Desiderava le donne come le desideriamo noi. Ha avuto delle fidanzate. Nelle nostre auto c’era una tendina che copriva il sedile posteriore, e così non potevi vedere quello che succedeva lì dietro. Parlavano, niente di piccante, però si sentiva che si baciavano“.

Queste tre persone che sono state a stretto contatto negli ultimi due anni di vita dell’intramontabile Michael Jackson, hanno quindi non solo testimoniato la “normalità” di “The King of Pop“, ma alla domanda se pensassero che le varie dicerie su Michael fossero vere, tutti hanno risposto con un fragoroso e altisonante “NO“. E anche se questo ritratto di Michael Jackson donnaiolo e disinibito, potrebbe lasciare molte persone a bocca aperta, ritengo che le testimonianze di questi bodyguard siano più che veritiere, anche perchè avrebbero fatto molto più scalpore e scandalo e avrebbero acquistato molta più notorietà sostenendo le varie “calunnie”, che per molto tempo hanno aleggiato intorno al Re.

Tags: , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore



8 Responses to Michael Jackson: le verità dei bodyguard

  1. lory says:

    A me non importava niente della sua vita privata, il Re è ed era il Re della musica e basta. Non ho mai creduto alle accuse di pedofilia e se fosse stato gay cosa importava? Comunque, come è scritto sull’articolo, queste tre persone avrebbero acquistato molta più notorietà sostenendo le “calunnie” che da molto tempo infangavano MJ, per cui credo alla loro versione.
    MJ RIP…..

  2. pao says:

    Finalmente i tanti castelli di sabbia sono stati distrutti da una potente onda veritiera. Era scontato che Michael non avesse mai fatto niente a quei bambini. Inoltre se fosse stato gay non ci sarebbe stato niente di male. Ma siccome non lo era questa avvalora il fatto che da quando Michael Jackson è venuto al mondo la stampa non ha fatto altro che inventare emerite cavolate…solo per fare notizia. Michael you are the king!!! I love you so much.

  3. maramj says:

    Ma vi rendete conto CHI HA UCCISO MICHAEL LENTAMENTE IN TUTTI QUESTI ANNI? la stampa, i giornalacci schifosi e gli stessi giornalisti che hanno giocato al massacro!
    Povero povero Michaelche ti hanno fatto ma che vuoto hai lasciato in tutti quelli che ti amano e ti ameranno sempre…..ma non sei più tra noi, questo è il fatto|

  4. Anna says:

    Già…povero amore ha dovuto ascoltare per anni e anni solo e unicamente bugie… e ha combattuto ed è andato avanti a testa alta….ma quanto dolore…solo adesso che è morto la gente inizia a capire quanto grande e speciale fosse…perdonali Michael …only for L.O.V.E!
    Anna

  5. rosy says:

    NON AVEVO NESSUN DUBBIO A CIO CHE HANNO DETTO I BODYGUARD.L UNICA COSA AVREI VOLUTO ESSERCI IO IN QUELLA MACCHINA!!!!

  6. mimì says:

    Hai detto bene Rosy….. anch’io come te mi sarei volentieri seduta su quei sedili….

  7. mirella says:

    io nn ho bisogno di credere a nessuna intervista anche perche’ per me mj. era un uomo a tutti gli effetti , e poi smettiamola di frugare sempre nella vita intima degli altri .mj forever

  8. paula says:

    ciao Amore!!!!! fin da piccola ti amo!!!! sapere che non ci sei…. fa un male indescrivibile! riposa in pace….tua e sempre fan n° 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi